Home Cultura

Con Oltrelarte l’antiquariato è protagonista alla Fiera di Roma

La mostra partita il 23 novembre prosegue fino al 2 dicembre con ingresso gratuito

SHARE

Dopo il primo fine settimana di apertura nel quale il pubblico ha potuto ammirare più di 100 espositori provenienti da tutta Italia e dall’estero, la prima edizione di Oltrelarte – L’Eredità del futuro, la mostra antiquaria proposta da Fiera Roma e DGEVENTI all’interno di Novembre in Arte, proseguirà fino al 2 dicembre.

L’antiquariato, il modernariato e il vintage hanno avuto un forte appeal e un grande interesse da parte dei visitatori che, all’interno della Fiera, hanno potuto trovare un ampio ventaglio di opere di alta qualità: dal gioiello d’epoca ai pregiati arredi per case, palazzi, parchi e giardini; da pregevoli articoli di antiquariato a dipinti e capolavori preziosi, nonché opere con una decisa destinazione museale.

Oltrelarte permette di fare un viaggio completo all’interno della storia dell’arte, offrendo, grazie alla varietà degli espositori, oggetti che vanno dall’epoca etrusca e romana fino a dipinti inediti di Mario Sironi e di altri artisti di grande rilievo internazionale, quali Depero, Balla, Guttuso, Fontana, Boldini (uno dei suoi dipinti in esposizione è stato scelto e pubblicato dalla rivista Vogue America).

Oltrelarte non si rivolge solo a un pubblico adulto, ma offre anche momenti dedicati alle famiglie e ai bambini: il 29 novembre dalle ore 18.00 alle 20.00 allo stand n. B21 nel padiglione n.5, la nota restauratrice romana Sara Penco terrà una dimostrazione di restauro adatta ai più piccoli con il workshop “Il Restauro spiegato a mio figlio” che vedrà un intervento dal vivo su un dipinto antico e il coinvolgimento dei bambini in alcune prove di pulitura. Sara Penco, inoltre, sarà la protagonista di un altro workshop, il 1° dicembre dalle 17.00 alle 20.00, nel quale racconterà e mostrerà dal vivo come avviene un restauro in tutte le sue fasi e quali sono le complessità dell’opera d’arte. Per partecipare al workshop è obbligatoria la prenotazione a info@sistemapenco.com

Il focus sul restauro sarà dimostrato anche attraverso opere quali la “Pietà”, dipinto michelangiolesco datato 1573 e ripreso dalla “Pietà di Ragusa” di Michelangelo e “Il martirio di San Lorenzo”, opera riconducibile a Danil Seiter di Vienna che lavorò a Torino durante il periodo barocco.

Uno dei numerosi eventi collaterali proposti da Oltrelarte, molto apprezzato dal pubblico, è la mostra di arte cinematografica e cinema “Oltre il muro. Tempere originali del cinema dell’ex Unione Sovietica”, che offre 10 manifesti politico-propagandistici dell’ex Unione Sovietica, di forte impatto visivo, provenienti dalla vasta collezione della Galleria d’Arte Cinquantasei (Bologna). In più, sempre per gli appassionati di cinema, in una sala apposita, vengono trasmessi a rotazione 5 film russi in lingua originale sottotitolati.

Ad arricchire in maniera unica e originale l’offerta artistica della Fiera, c’è inoltre, la mostra “Mario Sironi. I piccoli studi e la grande decorazione”, promossa da Edizioni Cinquantasei Bologna in collaborazione con OltrelArte. L’esposizione vede protagonista la figura del grande pittore italiano Mario Sironi (1885 – 1961) e il suo linguaggio, fatto di forme solide e cupe, intense ed evocative, le quali hanno dato vita a un’arte sintetica ma al contempo monumentale.

La mostra è composta da più di 80 opere, di cui la maggior parte inedita, che vanno dal 1915 agli anni Trenta. Sono piccole opere personali (studi di pubblicità, di copertine e di grandi quadri; scorci di paesaggio e ritratti di proporzioni ridotte), conservate dalla famiglia e successivamente catalogate. Nel percorso espositivo, inoltre, si potranno ammirare anche alcune delle opere preparatorie per i mosaici e gli affreschi della grande decorazione in cui Mario Sironi eccelleva. Per l’occasione è stato pubblicato il catalogo,“Appunti di Viaggio. Piccoli studi di Mario Sironi dal 1915 al 1955”, realizzato da Edizioni Cinquantasei Bologna e a cura di Fabio Benzi e Andrea Sironi-Strausswald.