Home Rubriche City Tips

Garantire un futuro ai nostri figli: le migliori soluzioni di investimento in Italia

SHARE

Al giorno d’oggi la parola risparmio dovrebbe essere una delle colonne portanti della vita in quanto non esiste più una sicurezza finanziaria assoluta che possa far stare tranquilli in termini di disponibilità di capitali per il corso dell’intera vita.

RISPARMIO E FIGLI – Soprattutto nell’ottica di garantire un futuro quanto più stabile possibile per i propri figli, almeno in termini di possibilità di studio, è opportuno valutare le possibilità che ci sono per risparmiare. Per poter accumulare capitali è necessario tenere sempre in considerazione perlomeno sei fattori che sono: il proprio reddito; le spese; il proprio patrimonio, l’inflazione, le tasse e il caso.

Il classico salvadanaio ormai non è più efficace ed efficiente principalmente perché non tiene conto di uno di questi sei fattori: l’inflazione. Se si pensa che cinquantamila euro di oggi abbiano lo stesso valore tra vent’anni si sta facendo un grandissimo errore. La svalutazione della moneta può portare a vanificare o quantomeno a sminuire notevolmente i sacrifici fatti per mettere da parte una somma di denaro. Lo stesso problema del salvadanaio è riscontrabile in una delle soluzioni di investimento per i figli più comuni in Italia, come i libretti di risparmio che danno diritto ad un tasso d’interesse pari allo 0,01% lordo (Libretti di Poste Italiane). Inoltre, bisogna tener presente che su tali strumenti c’è da pagare l’imposta di bollo in caso di giacenza media maggiore o uguale a cinquemila euro.

INVESTIMENTI A BASSO RISCHIO – Allora forse è il caso di rivedere la nostra accezione del termine risparmio e, considerando che la parola risparmio non è adatta solo alle grandi somme, ma anche piccole somme che possono costituire una grande cifra vista nel tempo, si potrebbe pensare ad investimenti a basso rischio come il Piano di Accumulo Capitale anche conosciuto come P.A.C. Questo strumento dà la possibilità di acquistare in tempi diversi versando regolarmente una somma prefissata e approfittando quindi di periodi nei quali il costo delle quote è più basso. È vero che i mercati finanziari sono imprevedibili e non è facile capire quando investire, ma con il P.A.C. ed affidandosi a investitori che seguano la pianificazione finanziaria, è assolutamente possibile far fruttare i risparmi.

LA PIANIFICAZIONE – La maggior parte delle persone che investe non ha le idee ben chiare sull’obiettivo da perseguire. Questo è uno dei più grandi errori, perché avere chiaro l’obiettivo di investimento significa poter fare una pianificazione corretta e precisa che possa poi essere efficace. Una delle frasi più in voga tra i consulenti che si occupano di gestione dei capitali appartiene a Benjamin Franklin e recita “If you fail to plan, you are planning to fail”.

Il Piano di Accumulo Capitale è un investimento metodico, cadenzato ed organizzato nel tempo che va ad investire con una periodicità costante. Utilissimo strumento che, grazie alla periodicità dei versamenti, può aiutare soprattutto nelle fasi di storno del mercato e anche se riduce la risalita del mercato, protegge il capitale nel tempo.

Il P.A.C. ha, quindi, un doppio grande vantaggio per una sana pianificazione finanziaria in quanto è la soluzione migliore per ridurre il rischio nel tempo, inoltre aiuta a mettere da parte la soggettività dell’entrata sul mercato (Market timing).