Home Rubriche City Tips

Giubileo: attesi a Roma 33 milioni di turisti e pellegrini

SHARE
turisti-roma

I dati del Censis sull’accoglienza nella Capitale

IL DIARIO DEL CENSIS – Da alcuni mesi il Censis ha iniziato la pubblicazione del suo personalissimo ‘Diario di Roma verso il Giubileo’. L’obiettivo è quello di cogliere e descrivere i principali temi nell’agenda cittadina in vista dell’Anno Santo attraverso una serie di note di approfondimento. Dopo il traffico, la corruzione e i reati, l’ultimo numero del bollettino riguarda la quantità di turisti e pellegrini attesi per il Giubileo Straordinario. Secondo i dati forniti dal Censis sarebbero circa 33 milioni i turisti e pellegrini che arriveranno a Roma, per una spesa complessiva che si aggirerebbe attorno agli 8 miliardi di euro. Un dato che prende le mosse dall’analisi dei flussi turistici degli scorsi anni: Circa 8 milioni di presenze straniere nel 2014, il 63% dei turisti della Capitale.

UN SOGGIORNO LOW COST – Ufficialmente sono 167.000 i posti letto negli esercizi ricettivi di Roma, spiegano dal Censis, di questi, 110.000 sono in alberghi (il 66%) e 57.000 in strutture extralberghiere (il 34%). Dal 2000 a oggi c’è stato un aumento del 67% dei posti letto, con un incremento del 41% negli alberghi e un boom (+164%) delle strutture extralberghiere come case per vacanza e bed & breakfast.

LOTTA AGLI AFFITTI IN NERO – Sempre secondo il Censis rimane diffusissimo il fenomeno degli affitti in nero di appartamenti e camere. Una perdita per le casse del comune che viene stimata in circa 40 milioni di euro. “Si stima che il sommerso del settore nel territorio del comune di Roma sia costituito da quasi 4.000 case per vacanza irregolari per circa 36.000 posti letto, con un tasso di strutture non a norma o che lavorano in nero intorno al 75% – spiega il Censis – Solo in termini di evasione della tassa di soggiorno, il fenomeno del nero si tradurrebbe nel prossimo anno in un mancato gettito per le casse comunali di circa 40 milioni di euro”.

LA REAZIONE DEI ROMANI – Non potevano mancare le reazioni e le opinioni dei nostri concittadini in merito alla prossima affluenza di turisti e pellegrini. L’89,3% dei cittadini romani giudica i turisti una opportunità: il 61,7% perché generano lavoro e il 27,6% perché consentono alla città di aprirsi al mondo.

LeMa