Home Rubriche City Tips

Nasce il Birrificio Trappista dell’Abbazia delle Tre Fontane

SHARE
trefontanefotoansa

Solo 11 birrifici al mondo producono birra Trappista certificata, seguendo regole ferree su produzione e fini commerciali

IL MARCHIO ATP – Fino a poco tempo fa erano soltanto dieci i birrifici trappisti nel mondo. Sei in Belgio, due nei Paesi Bassi, uno negli USA e uno in Austria. Tutti riconosciuti e riconoscibili dal marchio di autenticità ATP: “Authentic Trappist Product”. Un riconoscimento molto difficile da ottenere, viste le regole ferree che ne regolano l’attribuzione. Intanto la birra deve essere prodotta in un’abbazia, da monaci trappisti o sotto la loro strettissima supervisione, in ultimo l’operazione commerciale alla base della produzione non deve avere uno scopo di lucro, ma deve essere aderente alla cultura monastica, utilizzando gli introiti per opere a favore della comunità.

LA TRIPLE TRE FONTANE – Con questo spirito nasce l’undicesimo produttore di birra trappista riconosciuto: l’Abbazia delle Tre Fontane su via Laurentina. Con la sua ‘Triple Tre Fontana’, una birra chiara, di stile belga rifermentata in bottiglia con una gradazione alcolica di 8,5%. La produzione è ridotta a soli 1000 ettolitri l’anno, proprio per sostenere le opere di carità portate avanti dall’Abbazia. La decisione di partire con questa produzione arriva quattro anni fa, come ha spiegato all’Ansa il responsabile della produzione, Sergio Daniele: “Abbiamo trovato una ricetta dei monaci francesi che giunsero qui da Trappes, in Francia, per bonificare l’area dalla malaria”, da lì alla produzione il passo è stato breve.

(Foto ANSA)

SHARE