Home Rubriche City Tips

Via del Mare: Sistema Tutor fuorilegge? Arriva la smentita

SHARE
autovelox via del mare

La Polizia Locale assicura: “Controlli annuali e tutte le certificazioni in regola”

I TUTOR – La notizia da ieri rimbalza sulle pagine dei social network dei cittadini romani. A lanciarla è stato il Messaggero con un articolo dal titolo “I tutor sono troppo vecchi le multe vanno annullate”. La vicenda risalirebbe al 17 agosto dello scorso anno quando un automobilista venne multato per aver superato di 16 chilometri orari il limite di velocità, che per la via del Mare si attesta a 70Km/h. Il cittadino non ha voluto pagare la sanzione di 182 euro, preferendo presentare ricorso. Sconvolgente la sentenza del Giudice di Pace, secondo cui i dispositivi sono stati considerati troppo vecchi (anno 2007), dunque tutte le contravvenzioni potranno essere annullate e cancellate tramite ricorso.

LA REPLICA – La replica all’articolo arriva immediata dal Comando della Polizia Locale di Roma Capitale: “Dal 2009 la gestione delle tarature dell’impianto in oggetto è affidata alla società “Autostrade Tech” S.p.A, con sede in Firenze, costruttore dell’impianto: si tratta di azienda regolarmente certificata ISO 9001. Ogni anno la suddetta società sottopone gli impianti alle necessarie verifiche sia sul campo (telecamere e sensori) che sui sistemi di controllo informatici, nel rispetto delle specifiche procedure operative – proseguono dal Comando – I nostri uffici sono quindi in possesso di tutte le Certificazioni di Verificazione Periodica, l’ultima delle quali è datata 4 Dicembre 2014, che attestano l’assoluta esattezza delle misurazioni dello strumento e la loro validità legale”. Una domanda però resta, su cosa si è basata la sentenza che ha dato ragione al cittadino?

LeMa