Home Rubriche Binario21

Pendolari: quando si dice la tempesta perfetta

SHARE
colombo repertorio

Colombo bloccata, Ostiense chiusa e Roma-Lido imprevedibile: questa la mattinata dei pendolari di Roma Sud

CODE SULLA CRISTOFORO COLOMBO – Quest’oggi i tanti pendolari costretti ad utilizzare il mezzo privato per recarsi nella Capitale hanno subito non pochi ritardi. Al normale traffico di via Cristoforo Colombo, file interminabili che costano ogni giorno decine e decine di minuti ai tanti automobilisti in coda, si sono aggiunti coloro che hanno preferito quest’arteria all’Ostiense. La Via, già normalmente congestionata, oggi è praticamente ferma vista la chiusura della parallela via Del Mare. Quest’ultima resterà chiusa dalle 10 alle 16 di oggi per lavori improrogabili di sistemazione, mentre domani le auto non potranno percorrere l’Ostiense. 

LA ROMA-LIDO – L’alternativa ci sarebbe, si chiama Roma-Lido. Il ‘trenino’ tanto caro ai pendolari che certamente non brilla per puntualità, decoro e affidabilità. Con i continui ritardi e i guasti all’ordine del giorno, sono sempre di più i cittadini che optano per il mezzo privato per non rischiare di tardare (troppo) al lavoro.

L’INCIDENTE – Come se non bastasse con l’aumento del traffico aumenta anche il rischio di incidenti. A farne le spese questa mattina è stato un motociclista su via Cristoforo Colombo in direzione Roma all’altezza di Acilia, trasportato in ospedale in codice giallo. Le ripercussioni sul traffico sono state notevoli, con una lunga coda dal GRA fino a Casal Palocco.

SERVE PROGRAMMAZIONE – Una situazione critica che, nonostante tutto si sarebbe potuta evitare qualora nella mobilità cittadina esistesse una programmazione lungimirante, indirizzata alla disincentivazione dell’utilizzo dell’automobile privata, verso un miglioramento sostanziale della mobilità pubblica. Con una Roma-Lido funzionante, con tempi e attese da Metropolitana, sarebbero molti di più i cittadini interessati a lasciare definitivamente a casa l’automobile. Così come sarebbero di meno coloro che con la chiusura di via Ostiense o della via del Mare si riverserebbero sulla Colombo.

180 GIORNI DI PASSIONE – Quella di oggi è stata sicuramente la ‘tempesta perfetta’, durante la quale una concatenazione di fattori, molti dei quali prevedibili, si sono andati sommando. Non possiamo però dimenticare che per i prossimi mesi sono molti gli interventi previsti per la via Del Mare e dell’Ostiense. I Lavori sulle due arterie, portati avanti dal Consorzio di bonifica Tevere e Agro romano, dureranno 180 lunghissimi giorni.

LeMa