Home Rubriche Food & Beverage

Bocconcini di focaccia

SHARE

Come per lo scorso anno – già un anno?! – la produttività culinaria in questo periodo tra Pasque, Pasquette, venticinqui aprili e primi maggi sale alle stelle, quindi ho deciso di optare per poche ciance e più ricette.

Con buona pace di Barbara che secondo me le ricette nemmeno le legge ma si ferma alle mie disavventure!
Per la Pasqua 2012 ho sperimentato una lavorazione alternativa della pasta per la pizza, che non avevo mai fatto. E’ stato divertente! Ovviamente serve un po’ di tempo per la lievitazione ma la lavorazione è molto rapida.

 

Ingredienti:

– un cubetto di lievito fresco da 25 g oppure una bustina di lievito disidratato (che vale un cubetto)
– 300 g di farina (del tipo che preferite, io ho usato la Manitoba, è sempre la mia preferita ma una 00 va benissimo)
– circa una decina di pomodorini (se non sanno di niente è meglio un po’ di passata condita!)
– una mozzarella piccola
– condimenti vari
– acqua tiepida

Per iniziare sciogliete il lievito in una ciotolina con 2 cucchiaini di zucchero e 1 dl di acqua tiepida e lasciate riposare per una quindicina di minuti. Setacciate la farina su un piano di lavoro o in una ciotola larga e salate bene, io aggiunto anche del rosmarino. Create la buchetta a fontanella nella farina e versate il composto del lievito e iniziate ad impastare. Io di solito inizio con una forchetta e finisco a mano, giusto per non pasticciarmi tutta subito! Proseguite ad impastare aggiungendo se necessario un filo di acqua finché non diventerà bella elastica. Attenzione con l’acqua, sempre poca per volta. se doveste sentire la pasta troppo umida e appiccicosa aggiungete un po’ di farina. Ora fate una palletta, incidetela a croce e lasciatela riposare coperta da un panno in un punto riparato per un’oretta. Nel frattempo tagliate i pomodorini e lasciateli marinare in una ciotolina con i condimenti che preferite, io ho messo sale, olio e origano. Ho ancora un vasetto di quello fresco portato dalla Grecia da mia madre. Tagliate a cubetti anche la mozzarella.

Quando la pasta sarà ben lievitata (io la guardavo dal divano crescere sotto il panno, che soddisfazione!) riprendetela e lavoratela poco (sennò di affloscia troppo, meno la manipolate meglio è) e dividetela in piccole porzioni.
stendete con il palmo della le pallette di pasta e riempitele con pomodorini e mozzarelle e richiudete tipo ravioletto cinese e ridategli una forma tonda con le mani. Mettete ogni palletta in uno stampo da muffins con appositi pirottini. La misura giusta non dove sporgere dallo stampo sennò poi crescendo esplodono. Ora spennellate con un po’ d’olio e spolverate del rosmarino fresco e lasciate riposare per una ventina di minuti. Altra piccola amenità domestica: io ho i pennelli da cucina ma spesso per non sporcarli d’olio e non doverli lavare ovviamente, se il lavoro è piccolo, uso una tecnica più casalinga e ve la riporto, non si sa mai vi torni utile. Praticamente faccio una palletta con un pezzo di scottex, creando l’effetto tampone o piumino da cipria per intenderci, ci verso sopra un po’ d’olio e tampono le cose da ungere tipo spugnetta! Una volta finito butto lo scottex e via!

Ora infornate a 200° per circa 20/25 minuti finché non saranno gonfi e dorati! Sfornate e servite… Attenzione che bruciano!

Armenia Baghdighian