Home Rubriche Food & Beverage

In partenza la nuova edizione di BeeRoma

Dal 29 aprile al 1 maggio, alcuni pub della Capitale, nuove realtà di spicco nel settore brassicolo, si riuniranno in una location esclusiva per offrire al pubblico la loro selezione birraria

SHARE

Si respira aria di innovazione e cambiamento in questa nuova edizione di BeeRoma, il festival della birra artigianale che si svolgerà dal 29 aprile al 1 maggio presso lo spazio eventi “Meloncini”, in zona Ponte Milvio a Roma.

L’evento riunirà alcune nuove realtà di settore, pub che da poco tempo hanno intrapreso il loro viaggio nella birra artigianale ma che, grazie alla passione e alla dedizione dei publican, si sono affermati nella Capitale come nuovi punti di riferimento per tutti gli appassionati. BeeRoma darà spazio, quindi, alla qualità brassicola, ma non dimenticando quella gastronomica, concentrandosi nella ricerca continua dell’eccellenza, puntando sul cambiamento e sull’innovazione.

A partire, in primis, dalla location prescelta: l’esclusiva cornice dello spazio eventi “Meloncini”, dove si potranno degustare, oltre alle eccellenze birrarie nell’ampia area interna dove verranno allestite le postazioni dei pub partecipanti, con la possibilità di godere anche degli spazi esterni, offerte gastronomiche di rilievo, per trascorrere tre giorni all’insegna del gusto e del relax. Grazie anche alla disponibilità di un grande parcheggio per gli ospiti e di un’area dedicata ai più piccoli.

I pub partecipanti saranno: BQuadroPub – Draft Tap Bar – Pub Du’ Pinte – Freakout – Hopificio – Lannister – Pirati Pub – Porco Rosso – Sam Beer Shop – Serpente – Twenty 2.0. In più sarà presente un banco completamente dedicato ai sidri, con un’accurata selezione operata da Beerfellas. I publican, grazie alla loro professionalità, offriranno al pubblico creazioni brassicole internazionali e nostrane, con una selezione di birra artigianale votata alla qualità e alla varietà.

BeeRoma si propone in tre giorni di espandere la visione attuale del mondo brassicolo che, nonostante la sua recente (ma importante) ascesa soprattutto a Roma, si è guadagnato una posizione privilegiata e consolidata nell’universo del gusto. Proprio per questo oggi si rivolge lo sguardo all’innovazione, ai nuovi attori della scena artigianale, a prodotti sempre più sperimentali e alle nascenti realtà di settore, proprio come i pub ospiti della manifestazione.

Ecco la Tap List completa che troverete durante l’evento!

BQuadroPub

BQuadro – La Quadra (Double IPA – 7,5% – Italia)
Birrificio Lambrate – Robb de matt (Rye IPA – 5,5% – Italia)
Birrificio Lambrate – Lambrate (Bock – 7% – Italia)
Birrificio Lambrate – Gaina (IPA – 6% – Italia)

Draft Tap Bar

Draft&Craft – Sweet Jane (Blonde Ale – 5,7% – Italia)
Draft&Craft – Ordinary Hop (IPA – 6,4% – Italia)
Draft&Craft – Willy Wonka – (Chocolate Tripel – 7,4% – Italia)
Draft&Craft – Tender (White IPA – 5,7% – Italia)
Rail Road – Gajarda (IPA – 6,1% – Italia)
Rail Road – Stai Seregno (Saison – 5,8% – Italia)
Vento Forte – Follower (IPA – 8% – Italia)
Vento Forte – Cal (Double IPA – 8,5% – Italia)
Vento Forte – Session (IPA – 4,7% – Italia)
Vento Forte – Pale Ale (Pale Ale – 5,1% – Italia)

Pub Du’ Pinte

Browar Artezan – Pacific Pale Ale (APA – 5% – Polonia)
Browar Artezan – Mera (IPA – 6,5% – Polonia)
Browar Artezan – Dodo (Tropical IPA – 6% – Polonia)
Edge Brewing – Apassionada (Fruit Sour – 4% – Spagna)
Krieger Bräu – Floriani Bock (Doppelbock – 7,5% – Germania)
Pracownia Piwa – 400! (Imperial IPA – 8,2% – Polonia)
Pracownia Piwa – Juicy Wave (North-East American IPA – 7,2% – Polonia)
Pracownia Piwa – Markowy Respirator (Session IPA – 5,8% – Polonia)
Stradaregina – Trippel (Tripel – 8,2% – Italia)
Stradaregina – Sunset Gose (Gose – 3,9% – Italia)
Trzech Kumpli – Misty (NeIPA – 5,5% – Polonia)
Trzech Kumpli – Pan IPAni (Wheat IPA – 6% – Polonia)
Trzech Kumpli – Double Pan IPAni (Wheat Double IPA – 7,1% – Polonia)
Trzech Kumpli – American Beauty (American Blond Ale – 4,8% – Polonia)
Trzech Kumpli – Peace of Cake (Session IPA – 5,8% – Polonia)

Freakout

AleBrowar – Smokey Joe (Stout – 6,2% – Polonia)
Amager Bryghus – Sloth (APA – 6% – Danimarca)
Bayerischer Bahnhof – Gose (Gose – 4,6% – Germania)
Birra Mastino – Crazy Shot – (IPA – 5,7% – Italia)
Birrificio Lariano – Falesia (Bock – 7% – Italia)
Birrificio Vetra – Saison (Saison – 5,5% – Italia)
Free Lions – Hopus Day (IPA – 6,2% – Italia)
La Buttiga – Psyco (Imperial IPA – 6,8% – Italia)

Hopificio

Jungle Juice – Spud (Double IPA – 8,2% – Italia)
Jungle Juice – Marisol (Pale Ale – 4,1% – Italia)
Jungle Juice – Fruit Jay – (Raspberries wit – 4,9% – Italia)
Jungle Juice – Dentistretti – (Tripel – 8% – Italia)
Jungle Juice – Baba jaga (IPA – 7% – Italia)
Jungle Juice – Fruit Jay (Session IPA mango & ananas – 4,7% – Italia)

Lannister

Au-Hallertau – Schnee bock (Doppelbock – 7,9% – Germania)
Au-Hallertau – Maibock (Dunkler Bock – 6,5% – Germania)
Birrificio dell’Eremo – Lunatica (Berliner Weisse – 4,6% – Italia)
Founders Brewing Company – All day IPA (Session IPA – 4,7% – USA)
Railroad Brewing – Zlatan (Imperial IPA – 8,3% – Italia)

I Pirati Pub

Birrificio del Ducato – Machete (Double IPA – 7,8% – Italia)
Birrificio del Ducato – American Brexit (Sour/Wild Ale – 4,5% – Italia)
Birrificio dell’Eremo – Fuoco (Tripel – 8,5% – Italia)
Birrificio Vetra – Pale (Pale Ale – 5,4% – Italia)

Porco Rosso

Het Uiltje – The Big Fat 5 (Double IPA – 8% – Olanda)
Het Uiltje – Hoi Dit is Hop (Tomahawk) (Pale Ale-American – 5% – Olanda)
Het Uiltje – Commissaris Rex (Doppelbock – 8,5% – Olanda)
Sixpoint Brewery – The Crisp (Pilsener – 5,4% – USA)

Sam Beer Shop

Hammer – Killer Queen (Double IPA – 8% – Italia)
Hammer – Koral (Pacific IPA – 6,3% – Italia)
Hammer – Bulk (Porter – 6% – Italia)
Hammer – Asia (Blanche – 5% – Italia)
Hammer – Wave Runner (IPA – 6,5% – Italia)
Hammer – Deville (Saison – 5% – Italia)

Serpente

Blag Brewing – Dear Bettie (IPA – 6,2% – Italia)
Blag Brewing – Yellow Sunshine (APA – 5,1% – Italia)
ECB – Lupa (IPA – 6,2% – Italia)
ECB – Urbe (APA – 5% – Italia)
ECB – Dea (Golden Ale – 4,5% – Italia)
ECB – Tre Scrocchi (Tripel – 8,3% – Italia)

Twenty 2.0

Brewski – Mangofeber DIPA (Imperial IPA – 8% – Svezia)
Hilltop Brewery – Gallagher Stout (Irish Stout – 5,5% – Italia)
MC77 – Sofronia (Blanche – 5,2% – Italia)
MC77 – Velvet Suit (NeIPA – 6,5% – Italia)

Di seguito la selezione di sidri proposti da Beerfellas

Gwatkin – Golden Valley Scrumpy (Inghilterra – 6%)
Gwatkin – Squeal Pig (Inghilterra – 4,5%)
Orchard Pig – Navelgazer (Inghilterra – 6%)
Perry’s Cider – Perry’s Nustar (Inghilterra – 5,5%)
SeaCider – Blood Orange (Inghilterra – 4%)
SeaCider – Hardcore (Inghilterra – 7,3%)
SeaCider – White Peach (Inghilterra – 4%)

Dicevamo dell’offerta gastronomica, altra importante novità di BeeRoma: grazie alla collaborazione con Culinaria, garanzia di qualità e di prestigio, verrà proposta un’esperienza food diversa, che si allontana dallo “street”, per riportare il consumo del cibo direttamente sulla tavola, in una rinnovata fruizione dei pasti decisamente “slow” rispetto alle tendenze attuali, più vicina alla tradizione. E per gli amanti del dolce ci saranno anche i deliziosi gelati di Steccolecco!

A condire il tutto ci sarà un’ottima selezione musicale orientata sull’elettronica. Dj set e improvvisazioni, che vedranno in consolle Dj Giovannino, Massimo Berardi e Dj Cello, accompagneranno il Festival creando un contesto ideale per degustare le ottime birre artigianali proposte.

Inoltre sarà presente la Lega Italiana Beer Pong, protagonista di una divertente sfida a colpi di palline, bicchieri e, ovviamente, birra.

L’ingresso sarà gratuito, mentre le degustazioni saranno a pagamento. Per tutti gli aggiornamenti e le informazioni è possibile consultare il sito beeroma.org

 

SHARE