Home Rubriche Food & Beverage

Involtini di pesce

SHARE

Credo che questa ricetta vinca davvero la palma della più semplice, gustosa ovviamente, e rapida mai eseguita!
Una soddisfazione epica. l’ho rubata di nuovo alla Parodi, mi dà un sacco di gioie sta ragazza 🙂
La sua versione è fatta con i filetti di orata tagliati a carpaccio che dice si trovino al supermercato..io non li ho mai visti da queste parti, sarà roba nordica e ci scommetto costosissima! Ho usato una confezione di filetti di platessa surgelati che sono comunque sottili, molto buoni e accessibili!
Riassumiamo (ingredienti per circa sei/otto involtini):
I suddetti filetti di pesce, ogni filetto un involtino quindi vedete voi! Ovviamente scongelati.
50 gr di pangrattato
2 cucchiai di parmigiano
1 cucchiaio di capperi
4 cucchiai di olio extravergine
1 ciuffo di prezzemolo
Tritate nel mixer il pangrattato con i capperi, il parmigiano, il prezzemolo e l’olio fino a ottenere un impasto a briciole. Se necessario, aggiungete ancora un po’ di olio. Prendete i filetti di pesce e stenderli. Distribuite su tutta la superficie una buona dose di panatura, arrotolate il filetto in modo che la panatura si trovi all’interno e sistemate gli involtini in una teglia leggermente unta. Ovviamente ripetete l’operazione fino a esaurimento degli involtini. Spolverizzate gli involtini nella teglia con altra panatura e un filo d’olio. Per i filetti a carpaccio cuocete per soli 5 minuti a 180° in forno ventilato e servite appena la carne diventa bianca e la panatura leggermente dorata. Se i vostri filetti sono un po’ più spessi dovranno cuocere leggermente di più. Io li ho fatti cuocere più di cinque ma meno di dieci..diciamo sette!
Li ho accompagnati con un po’ di purè e la cena è servita..buon appetito.

Armenia Baghdighian