Home Rubriche Food & Beverage

Spaghetti con pomodorini confit, porri e feta greca

SHARE

Dopo un paio di giorni di riposo passati tra una cena fuori e una da asporto è l’ora di rimettersi ai fornelli… certo non intendevo proprio all’alba ma questo il mio gatto ciccione non deve averlo capito: domenica ore 9.00 già pronti sull’attenti e miagolanti.
Mentre IronMan dorme il meritato sonno del guerriero ed io mi godo una bella colazione domenicale con cornetto e giornale non riesco a smettere di pensare ai pomodorini che mi attendono in frigo… cimentarsi in una ricetta che ci è piaciuta molto fatta da altri è sempre rischioso ed i pomodorini confit mi sono piaciuti da morire anche se l’accostamento per la ricetta stavolta è opera mia.

Ma forza e coraggio, la realizzazione non è certo difficile:

tagliare i pomodorini a metà e posizionarli “a testa in su” in una pirofila; condirli con sale, pepe, abbondante olio, una spolverata di zucchero -bianco o di canna, anche vanigliato- e, a piacere, con qualche spezia come origano, timo e/o rosmarino.
Cuocere in forno a circa 130° per un’oretta, finché non saranno appassiti. La cottura lunga e a bassa temperatura è importante per far si che i pomodori rimangano morbidi e succosi ed evitare che si secchino.
Con la casa inondata di sole quasi estivo e Sinatra che mi accompagna dallo stereo mi metto all’opera, conto di farne più del necessario perche si mantengono bene, anche in un bel barattolo sott’olio, e potrò riutilizzarli magari per dei crostini o un’insalata.
Nota: ovviamente nei tempi stabiliti non si sono appassiti manco per niente, se due indizi fanno una prova è decisamente colpa del mio forno. Altro giro altra corsa, con piccola spintarella -ho cioè dato una schiacciatina col cucchiaio ai pomodorini cosi che cacciassero un po’ prima il sughetto!!-.
Nel frattempo ho tagliato mezzo porro e la feta, una parte a dadini e una parte schiacciata e ridotta a cremina con un po’ di acqua di cottura della pasta.
Durante la cottura degli spaghetti saltate rapidamente il porro in padella con un po’ d’olio, aggiungere i pomodorini, il loro sughetto e la cremina di feta poi mantecate la pasta e aggiungete il formaggio a dadini… e buon appetito!

IronMan si è svegliato e ha gradito molto il pranzetto domenicale. Anche io sono estremamente soddisfatta, l’accostamento è decisamente riuscito. 

E’ l’ora del Motomondiale, tutti in piedi sul divano e buona domenica!

Armenia Baghdighian

SHARE