Home Rubriche Food & Beverage

Spigola al forno con Patate e Crumble di asparagi e caprino

SHARE
spigola con crumble

Il vero vantaggio della massaitudine è il tempo a disposizione per la spesa e per le ricerche di cose buone e sfiziose. Anche a sorpresa, come l’altro ieri. Uscendo per cercare uno stampo da dolce di una certa misura in previsione delle ricette pasquali (che ovviamente non ho trovato, a differenza di un sacco di altre cose bellissime!se non ci siete stati dovete provare la Upim rinnovata!)

mi sono fermata per fare la spesa in un supermercato in cui vado solo ogni tanto. Avevano un banco del pesce favoloso, guardato a vista da un bel tonno rosso da 60 chili dalle carni come filetto danese. Pazzesco. Oltre a lui, bellissime spigole fresche mi chiamavano da dietro il vetro. Io non abbandono nessuno, tutti nel carrello!
Il pesce preferisco sempre cucinarlo in modo semplice perche mi piace goderne il gusto senza troppi fronzoli quindi ho optato per fare la spigola al forno con le patate.
Brevemente per la sua banalità: patate tagliate a rondelle sottili, sparse bene sulla teglia ricoperta di carta forno e via in cottura, con un po’ d’olio e rosmarino. Temperatura praticamente al massimo e via cosi per una mezz’oretta. Il pesce semplicemente pulito e farcito con un po’ di prezzemolo e d’aglio lo aggiungo quando le patate cominciano ad avere un primo aspetto dorato, abbassando anche un po’ la temperatura. Ho aggiunto anche un goccio di vino bianco per mantenere il tutto bello umido e morbido. Il pesce cuoce in non più di venti/venticinque minuti, di solito dicono che sia pronto quando gli occhi (del pesce ovviamente) si appannano! Io da quel momento conto un’altra decina di minuti per evitare il rischio che sia ancora un po’ crudo ma per non correre quello di seccarlo.
Ho deciso di accostare al sapore semplice del pesce al forno un piccolo crumble monoporzione un po’ saporito ed ho voluto provare questo con caprino e asparagi, veramente facile da fare che può cuocere insieme al pesce in forno. Ovviamente ho preferito non mettere la pancetta…non mi pareva il caso, poi la spigola s’offende!

Ingredienti per 4-6 persone:
1 mazzo di asparagi verdi
60 g di pancetta affumicata tagliata a listarelle
120 g di caprino fresco
sale, pepe
per la pasta sbriciolata:
130 g di farina 00
80 g di burro (salato) freddo
40 g di parmigiano grattugiato


Procedimento:

Mondate gli asparagi, lavateli con cura sotto l’acqua corrente e riduceteli a tocchetti non troppo spessi. Sbollentateli in una casseruola (non coprite con il coperchio) per circa 4-5 minuti, quindi scolateli e sciacquateli con acqua fredda in modo da bloccarne la cottura e da mantenere un colore verde intenso. Trasferiteli in una ciotola, unitevi la pancetta affumicata tagliata a listarelle e il caprino sbriciolato, mescolate con un cucchiaio e regolate di pepe e di sale, usando quest’ultimo con moderazione perché la pancetta è già sapida di suo. Amalgamate accuratamente e trasferite il tutto in una pirofila da forno oppure in cocottine monoporzione.
In una ciotola lavorate con la punta delle dita il burro freddo tagliato a cubetti insieme alla farina e al parmigiano grattugiato fino ad ottenere un composto bricioloso. Disponetelo disordinatamente sugli asparagi fino a ricoprirli tutti e fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 30-35 minuti, poi fate dorare il crumble per qualche minuto sotto al grill. Sfornate e servite caldo o tiepido.
Il risultato finale è stato decisamente gustoso e mi ha ripagata del simpatico mal di schiena che il lavoro in cucina mi dona.
Ieri oltretutto, tra lo studio, il ricovero per un’operazione di mia nonna a Pomezia (cosa che aspettavamo da mesi e ovviamente arriva a ridosso di una festività, classico) e altri mille ciufoli, ho fatto una spesa favolosa in un Carrefour che fa provincia prima di rientrare a Roma e sono pronta per il Pasquame…non vedo l’ora, domani si comincia!
ps. Per conservare il pesce in frigo un giorno vi consiglio di toglierlo dalla busta in cui lo confezionano e di tenerlo in una ciotola coperta con un piatto. E’ stupefacente come il frigo non puzzi per niente, quindi non vi preoccupate!