Home Rubriche Go Green

Municipio VIII: Al Parco Caduti del Mare tra compost e orti didattici

SHARE
scompostmunicipioviii

A Garbatella si sperimenta un nuovo modello di gestione sostenibile

SUSTAINABLE COMPOST – Il progetto Sustainable Compost è già partito nei mesi scorsi con la costruzione di un percorso sensoriale nel Parco Caduti del Mare alla Garbatella, ma entrerà davvero nel vivo con la giornata dell’11 ottobre prossimo. S-Compost è promosso da Sensacional in collaborazione con l’Auchan di Casalbertone ed il finanziamento dalla Fondazione Auchan per la gioventù che dal 2012 è attiva in Italia supportando gli ipermercati nella realizzazione di progetti concreti rivolti ai giovani.

COMPOSTAGGIO DI COMUNITÀ – “Le città della penisola si stanno popolando sempre di più di orti urbani e domestici, ma ancora oggi una famiglia su tre in Italia non ricicla i propri rifiuti – spiegano dalla Onlus Sensacional che sta curando il progetto – Questi due dati, all’apparenza così distanti tra loro, evidenziano una mancanza nella diffusione delle pratiche ‘green’ nel nostro paese”. Il progetto di Sensacional si propone di creare un percorso sostenibile di riciclo degli scarti alimentari (umido) finalizzato alla creazione di un giardino didattico in un parco pubblico prima abbandonato. Per l’Italia quello proposto dalla Onlus sarà il primo esperimento di compostaggio di comunità, cioè posizionato in luogo pubblico e al servizio di circa 50 famiglie della zona. “Accanto ad essa un orto didattico, realizzato grazie alla collaborazione con i ragazzi della Casa Famiglia ‘Il Tetto Casal Fattoria’, già offre agli abitanti del quartiere un’occasione unica di riavvicinarsi alla natura attraverso un percorso sensoriale – seguitano da Sensacional – Protagonisti del progetto saranno, in varie forme, gli abitanti del quartiere. Le famiglie coinvolte nel compostaggio seguiranno infatti degli incontri di formazione sul tema, i più giovani potranno godere del parco che costituirà per loro un nuovo punto di aggregazione e socialità”.

LA PARTECIPAZIONE DELLA CITTADINANZA – Come sempre più spesso accade nelle aree verde della Capitale, a farla da padrona è ancora una volta la partecipazione attiva di realtà associative e cittadinanza: “Ritengo che proprio in questo momento storico sia fondamentale permettere ai cittadini di riappropriarsi dei propri spazi comuni, attivando meccanismi di partecipazione che siano coinvolgenti e che riescano ad entrare nel quotidiano delle persone, contribuendo al loro benessere ed a quello della società – dichiara il presidente di Sensacional, Luca Bazzoli – riprendersi il parco, proteggendolo con attività utili e formative dall’incuria e dal degrado, è una proposta concreta di riattivazione delle coscienze civiche, che mi auguro porti alla creazione di nuove iniziative da parte di chi ha a cuore la propria città ed in particolare lo sviluppo di una società più giusta e coesa”.

TORNA SOTTOSOPRA – La giornata dell’11 ottobre sarà anche l’occasione per riattivare la rete di Sottosopra, l’insieme di associazioni e comitati che lo scorso anno si sono distinte in due grandi azioni di decoro partecipato sul territorio Municipale. Il programma della giornata prevede inoltre lo svolgimento del primo laboratorio didattico dei cinque che si svolgeranno al parco. Il tema trattato saranno gli orti urbani: da come e dove farli fino alla regolamentazione e cura degli spazi. Verranno illustrate inoltre le basi degli orti sinergici e degli orti didattici.

LM

SHARE