Home Rubriche Go Green

PalaComieco: Roma a ‘scuola di riciclo’

SHARE
palacomiecoromaRID

Fino a domenica a Trastevere l’iniziativa sul riciclo di carta e cartone promossa dal Comieco

L’INIZIATIVA – Il Palacomieco, che rimarrà nella Capitale fino a domenica, è stato inaugurato il 27 novembre in piazza Mastai a Trastevere L’iniziativa nata 9 anni fa arriva alla sua ultima tappa, aveva l’obiettivo di avvicinare adulti e bambini al concetto di raccolta differenziata. “È un’iniziativa molto importante – sottolinea il presidente di Comieco Ignazio Capuano – In tutti questi anni abbiamo avuto oltre 170mila presenze. È stata un’opera di trasferimento di informazione al cittadino partendo dai più giovani. Perché quando il cittadino è ben informato fa il suo interesse che è quello di tenere la città pulita e fa un gesto ambientalmente molto ‘amichevole’. Dal 2005 – spiega il presidente – quando siamo partiti proprio da qui con il PalaComieco, ad oggi, la Capitale ha incrementato la raccolta di materiali cellulosici del 18%. Nel 2013 Roma ha raccolto 41 kg per abitante e stimiamo un’ulteriore crescita del 3% nel 2014. Grazie a questi ritmi di raccolta, per i servizi erogati nel periodo gennaio-ottobre dell’anno in corso, il Consorzio verserà al Comune oltre 2 milioni e 400mila euro di corrispettivi”.

IL PALACOMIECO – Nel PalaComieco è possibile toccare con mano le fasi principali del riciclo e vedere come ‘rinascono’ carta e cartone – riporta il sito del Comieco – Un percorso formativo guida alunni e cittadini attraverso tre grandi ‘igloo’, mostrando cosa succede dopo il cassonetto: nella prima struttura i visitatori scoprono il ‘Gioco della spesa sostenibile’, che aiuta ad imparare il valore degli imballaggi cellulosici a partire dalla spesa quotidiana. Con la ‘Macchina del Riciclo’, all’interno del secondo padiglione, viene riprodotto l’intero ciclo del riciclo, fino ai prodotti realizzati a base di macero. Due Totem interattivi permettono poi di calcolare con un semplice test la propria ‘impronta ecologica’ e l’impatto sull’ambiente delle proprie abitudini quotidiane e mostrano il ‘Manifesto Interattivo dell’Ecoscuola‘, con consigli utili per adottare comportamenti ecologici anche in classe. Infine i più piccoli possono divertirsi con il cartone animato didattico, che riassume i valori della mostra, fino alla possibilità di lasciare un messaggio personalizzato sulla grande bobina di carta riciclata posta nell’ultimo padiglione.

LA RACCOLTA SU ROMA – È poi Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco, a parlare della raccolta di carta e cartone nella Capitlae: “Sta cominciando a muovere i suoi passi, stiamo registrando un incremento ma c’è ancora molto da fare sia sul versante della quantità, perché ancora moltissima viene sprecata, sia sul versante della qualità perché Roma è al primo posto per la presenza di impurità: il 12% del materiale che viaggia con carta e cartone da raccolta differenziata è un materiale estraneo che va tolto – spiega – Sulla raccolta ci stiamo muovendo d’intesa con Ama e l’assessorato all’Ambiente e io penso che se tutto funziona, Roma può fare un balzo in avanti importante e raggiungere in tempi anche rapidi Milano”. Una posizione condivisa anche dall’Assessora all’Ambiente di Roma, Estella Marino: “Abbiamo fortemente voluto che il PalaComieco fosse qui a Roma in occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Informare i bambini significa arrivare anche agli adulti e significa creare cittadini di domani consapevoli”.

LA VISITA – Il Palacomieco è ancora visitabile fino a domenica 30 novembre, dalle 9 alle 19, con ingresso libero, alunni e famiglie avranno la possibilità di visitare l’esposizione di 400 metri quadri.