Home Rubriche Go Green

Premiato a New York il Grande Raccordo delle biciclette

SHARE
grabpercorso

GRAB: Un percorso ciclabile di 44Km che abbraccia la Capitale

IL GRAB – Arriva il riconoscimento internazionale per il Grab (Grande Raccordo Anulare delle Biciclette) di Roma, un percorso di 44 km presentato da Velolove in collaborazione con il Parco Regionale dell’Appia Antica e Legambiente. Il circuito pianeggiante si snoda lungo vie pedonali e ciclabili, parchi, aree verdi e argini fluviali (31,9 km, il 72,2% del tracciato). Altri 3,6 km si sviluppano su marciapiedi che possono facilmente accogliere una ciclabile. Un moderno Grand Tour che parte da una strada di 2300 anni fa, l’Appia Antica e arriva alle architetture contemporanee del MAXXI di Zaha Hadid e alla street art del Quadraro e di Torpignattara unendo tra loro Colosseo, Circo Massimo, Caracalla, San Pietro e Vaticano, Gnam, parchi e paesaggi agrari eccezionali e inaspettati (Caffarella e Acquedotti), ville storiche (Villa Ada, Villa Borghese, Villa Gordiani), i percorsi fluviali di Tevere, Aniene e Almone.

IL PREMIO – Il progetto verrà premiato a New York come uno dei migliori progetti a livello internazionale. A dare questa notizia è stato nei giorni scorsi il Ministro graziano Delrio: “Qualcuno si è stupito quando ho appoggiato subito il progetto del Grab. A New York lo premieranno come uno dei migliori del mondo, che in pochi mesi ha ricevuto adesioni da tutto il pianeta: turisti da tutto il globo vorrebbero vederlo già realizzato”.

OPPORTUNITÀ PER ROMA – “Il progetto del Grab rappresenta una grande opportunità per Roma – ha detto il Sindaco Marino – oltre 40 km di percorsi ciclopedonali, un’infrastruttura leggera che attraversa parchi, piste ciclabili e aree verdi. Per questo, insieme al ministro Delrio, abbiamo da subito manifestato l’intenzione di offrire tutto il supporto necessario alla sua realizzazione. Il fatto che venga premiato a New York come uno dei migliori progetti a livello internazionale, è quindi un’ulteriore conferma della validità di questo strumento, che permette di ridisegnare la mobilità romana all’insegna della sostenibilità – seguita – Uno strumento per migliorare nel concreto la vita dei cittadini, restituendo spazi da vivere e da utilizzare quotidianamente. Lavoriamo per la ricerca di soluzioni sempre più all’avanguardia e in linea con le scelte più innovative del panorama mondiale in tema di mobilità sostenibile”.