Home Rubriche Go Green

“Il mare d’inverno” a Fiumicino – località Fregene, il 5 febbraio

SHARE

Sabato 30 e domenica 31 gennaio si svolgerà  la diciottesima edizione dell’iniziativa nazionale IL MARE D’INVERNO, promossa dall’associazione Fare Verde Onlus sin dal 1992.
I volontari saranno impegnati a pulire diverse spiagge italiane per ricordare a tutti che l’inquinamento dei litorali è un problema che esiste per dodici mesi all’anno e non solo durante il periodo estivo.  Fare Verde scenderà  nelle spiagge delle coste italiane per raccogliere i rifiuti che incivilmente o accidentalmente vengono gettati in mare. Durante le prime mareggiate invernali non è difficile osservare, passeggiando sulla spiaggia, che questa assuma per lo più l’aspetto di una vera e propria Discarica.

Nel Comune di Fiumicino i bambini delle scuole di Fregene e Maccarese saranno  protagonisti e parteciperanno alle operazioni di pulizia e informazione durante l’iniziativa che si terrà venerdì 5 febbraio.

Gli scolari e i loro insegnanti avranno così occasione di guardare con occhio attento e consapevole ai risultati degradanti dell’azione antropica.

La pulizia della spiaggia seguirà a 2 giornate di educazione ambientale che i volontari dell’associazione faranno nelle scuole Marchiafava di  Maccarese e S.Giusto di Fregene.

All’iniziativa collaborerà l’associazione Maremoto. IlComitato Maremoto – movimento di azione in favore del mare nato per costituzione spontanea di alcune realtà associative di Fregene e del territorio comunale di Fiumicino, quali: la Pro Loco di Fregene eMaccarese, il Premio Fregene, la Balnearia Litorale Romano, il Sib,lo Slait, la Fondazione Anna Maria Catalano, Slow Food Fiumicino e ilperiodico Qui Fregene – ha tra gli scopi anche quello di tenere alto l’interesse nei confronti degli studi e degli interventi necessari per il miglioramento della qualità delle acque di balneazione e si concretizza nella partecipazione attiva ai temi della governance del territorio.

Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde saranno un’ottima occasione per informare i cittadini sulle possibilità  di riduzione del mare di rifiuti che invade le vie delle nostre città , le strade, le autostrade, le ferrovie che attraversano le campagne, le aree industriali e i quartieri residenziali, le cime delle montagne e i boschi, i prati e, naturalmente, le spiagge.

Ai cittadini sarà distribuito un volantino con informazioni sul ciclo dei rifiuti e alcuni consigli utili per ridurli a partire dall’acquisto.

I volontari di Fare Verde che puliranno le spiagge coglieranno l’occasione per fare anche un censimento dei rifiuti più invadenti. I dati saranno utilizzati  non solo per lanciare un grido d’allarme contro l’indifferenza, ma anche per verificare lo stato di salute dei nostri litorali, le cause del loro inquinamento e per stilare un censimento dei rifiuti più invadenti. Questi temi  saranno al centro di un convegno che verrà organizzato dall’associazione nelle settimane che seguiranno le giornate di pulizia. I dati saranno anche lo spunto per  la creazione di opuscoli informativi, per i cittadini e le amministrazioni, in modo che sentano e capiscano la necessità  di attuare una politica per la riduzione a monte dei rifiuti.