Home Rubriche Go Green

Raccolta indumenti usati: entro l’estate i nuovi cassonetti

SHARE
cassonetti-gialli

Dopo l’inchiesta su Mafia Capitale, l’AMA bandisce una nuova gara

TORNA LA RACCOLTA DEGLI INDUMENTI – Nelle strade di Roma torneranno i cassonetti per la raccolta degli indumenti usati. il meccanismo di raccolta negli scorsi mesi era finito nell’inchiesta su Mafia Capitale e ora, l’AMA, ha deciso di indire una nuova gara d’appalto.

LA GARA DI AMA – La gara ad evidenza pubblica porterà nei 15 municipi della Capitale ben 1.8000 nuovi cassonetti, che offriranno la possibilità di differenziare tra abiti e scarpe, e che costeranno 1.461.600 euro (più IVA). Sarebbero già pervenute quattro offerte e l’AMA conta di chiudere le procedure di gara entro l’estate. Cambierà anche il colore dei cassonetti, che diventeranno amaranto per rispecchiare il brand dell’azienda: “Questo – sottolineano dalla municipalizzata – anche per segnare una discontinuità con il passato dopo che il servizio raccolta abiti usati è finito nelle carte dell’inchiesta su Mafia capitale”.

CASSONETTI IN TUTTI I MUNICIPI – Quattro i lotti dell’appalto, suddiviso per zone territorialmente omogenee: primo lotto municipi I, VIII, IX, X; secondo lotto municipi XI, XII, XIII, XIV; terzo lotto municipi II, III, XV; quarto lotto municipi IV, V, VI, VII. Prima di essere messi in esercizio, i cassonetti saranno collaudati dall’Ama per 10 giorni per verificarne la corrispondenza con le specifiche tecniche richieste nel capitolato. Ama non gestirà il servizio internamente ma lo metterà nuovamente a bando spacchettandolo in due parti, la prima relativa alla raccolta degli indumenti usati e la seconda relativa alla loro valorizzazione.

SHARE