Home Rubriche Go Green

Torna lo Yard Market a Roma

SHARE
yard market

Domenica 29 novembre secondo appuntamento con il MERCATO Creative & Co.
Lo Yard Market è il mercatino in giardino.
L’espressione è anglofona, d’accordo. La traduzione letterale ci suggerisce realtà distanti, amene. Il dettaglio di una cartolina. Una scena di un film. Un ricordo d’un viaggio. Ammettiamolo, chi in città ha la fortuna di avere un cortile, conserva lontano dalla mente il proposito di trasformarlo in un suq.
Però riconosciamo anche che, col Natale alle porte, la tentazione consumistica del regalo rischia seriamente di compromettere il precario equilibrio dei nostri armadi. E di rimando le cassapanche, i soppalchi, e la cantina reclamano il diritto a non venir compresse di oggetti stipati. Se potessero parlare ti chiederebbero aiuto.
Ora si da il caso che siamo in piena SETTIMANA EUROPEA per la RIDUZIONE DEI RIFIUTI. Non vale la pena di liberare l’armadio per ostruire il cassonetto. E per una curiosa circostanza è da pochi giorni terminata anche  la settimana nazionale per il RICICLO.
Bene. Ma cosa c’entra lo YARD MARKET con questo? C’entra moltissimo. Innanzi tutto perché è uno spazio di consumo responsabile. I prodotti che erano negli armadi ora sono lì, esposti ed a disposizione. Gratis. Una parola che suona bene, di questi tempi. E si possono scambiare. Io porto i miei, che non utilizzo più. E mi prendo i tuoi. Lascio una risottiera e prendo un tostapane. In questo momento sto scrivendo ad un pc il cui mouse era di qualcun altro. L’ho scambiato per un caricabatteria Motorola. Avendo perso quel cellulare avrei dovuto buttarlo. Sì, ma dove, nella raccolta differenziata non sono sicuro che vada bene. Qualcuno invece lo sta utilizzando. L’ha riciclato.

Ma lo YARD MARKET è anche un volano. La prima edizione, stando alle testimonianze dei presenti, è stato un successo di pubblico, ma anche di commercianti. Il fatto di non dover pagare la merce, ma di doverla scambiare, pone il consumatore di fronte alla necessità di dover corrispondere, all’atto dell’acquisto, il baratto con un’altra merce. Tuttavia la prassi comportamentale cui solitamente ci si attiene, viene scardinata dall’esigenza di NON dover metter mano al portafogli, se si ha la possibilità di scambiare con un proprio oggetto, quello che si è scelto di prendere. Ciò che accade, in effetti, è che il comportamento d’acquisto si dirige verso soggetti terzi:  i sorpresi, talvolta imbarazzati commercianti che affollano il mercatino CREATIVE & Co. di via Casilina. Artigiani, decoratori, produttori bio e di abbigliamento sostenibile , giovani designer vedono così acquistata la propria merce, poi lasciata in deposito allo Yard Market, fino al prossimo scambio. Risultato non atteso, ma interessante. La costruzione di un percorso di consumo responsabile e condiviso. Partecipato e divertente. Insomma, una buona notizia. L’appuntamento è nella giornata di domenica 29 in via Casilina 713  presso i locali del Black Out. Rock Club.

Urloweb.com