Home Rubriche Sport locale

Basket: la Gas & Power interrompe la serie negativa

I ragazzi di Bonora sconfiggono in casa la Mens Sana Basket 1871

SHARE

L’insolito anticipo del venerdì – dovuto esclusivamente a motivi di ordine pubblico in vista dell’anniversario dei trattati della CEE di domani – interrompe la striscia negativa di tre turni della Roma Gas & Power e prolunga quella di una Siena incerottata: matura il quinto stop in fila per i biancoverdi, generosi, ma giunti nella Capitale senza Saccaggi, oltre agli annunciati Bucarelli e Cappelletti.

L’inizio sorride (10-2) alla Roma Gas & Power, che parte concentrata anche in difesa, ma la partita torna subito in equilibrio, con gli ospiti capaci anche di mettere il naso avanti, fino al +4, prima con i liberi di Myers e poi con una bomba di Mascolo: 28-32. Un vantaggio che sarà confermato, anche dopo un paio di canestri di Righetti, da Vildera prima della sirena finale.

Dagli spogliatoi, però, esce meglio la Roma Gas & Power, che si spinge fino al +10 (50-40) sull’asse Righetti – Fanti, prima della bomba di Deloach, ma dal timeout di Griccioli la Mens Sana si rigenera ed è capace di rimettere subito in piedi la partita. Nonostante un gran finale di Iannilli – sette punti semiconsecutivi –  gli ospiti prima ricuciono il gap e poi passano di nuovo a condurre, con le triple di Harrell e Masciarelli, a cavallo degli ultimi due periodi (55-56), mentre il long- two di Myers vale un +3 (57-60), che rischia di essere raddoppiato dalla bomba sul ferro di Harrell.

Da qui, però, la Roma Gas & Power si redime, grazie ai recuperi e gli assist di Deloach, e ad un pick and roll che rimette definitivamente in partita Easley – eccellente il suo secondo tempo dopo una prima metà incerta – mentre Stanic firma il nuovo sorpasso (61-60). Ancora Deloach, dall’arco, mette due possessi tra le squadre (68-62) e Righetti, uscendo dai blocchi, tiene Siena a distanza (70-65) prima che cominci l’ultimo minuto. Il sussulto finale è di Tavernari con la bomba, ma Stanic prima pesca Easley per il canestro della sicurezza e poi confeziona dalla lunetta la dodicesima vittoria stagionale, quella che fa intravedere all’Eurobasket la salvezza.

Sincero Davide Bonora a fine gara in sala stampa: “Veniamo da 2-3 settimane così così. Come sempre detto, sto facendo un po’ di fatica a tenere alta la concentrazione e l’energia e quindi rispetto a oggi siamo molto contenti di aver vinto una partita comunque complicata, contro una squadra vera e che almeno fino ad un mese fa era la grandissima sorpresa di questo campionato. Poi anche loro hanno avuto i loro problemi e si sono ridimensionati, ma Siena anche stasera ha dimostrato di essere una grande realtà, molto solida e ben allenata. Il fatto che abbiamo reagito a due – tre situazioni complicate mi solleva e rende contento al di là del gioco poco brillante e forse almeno la salvezza è lì a portata di mano. Spendo una parola per Alex, al di là dei punti che ha fatto, lo spirito e cattiveria agonistica, ci mancheranno nel caso dovesse ritirarsi e già dobbiamo capire come colmarle. Penso sia ancora oltre che un giocatore strepitoso, un grande esempio non solo per i giovani, ma anche i professionisti di questo campionato per approccio alla partita e voglia di vincere”.