Home Municipi Municipio IX

Sport: il campione italiano di bocce a due viene da Spinaceto

Lorenzo Fedele, 19 anni e una grande passione che arriva da lontano

SHARE

SPINACETO – Sezione bocciofila di via dei Martiri di Marzabotto, “Una delle più curate, ben cinque corsie, una delle poche così grandi a Roma”, ci racconta Lorenzo, classe 1999. La passione per questo sport gli è stata tramandata, è stato avvicinato piccolissimo dai suoi genitori, appassionati come i suoi nonni. Nato e cresciuto sportivamente nella sede in via Marzabotto, Lorenzo è molto fiero di aver conquistato un risultato importante come questo con i colori del circolo e di aver portato il nome dell’Associazione Sportiva Dilettantistica di Spinaceto così alto.

Un vero peccato però che nella maggior parte dei casi, questo sport venga associato ad una fascia di età più anziana, soprattutto dai giovani. Lorenzo infatti spiega come i ragazzi vengano più affascinati dagli sport più “classici”, come il basket o il calcio. “Il gioco delle bocce è uno sport che necessita, oltre una buona preparazione fisica, una grande preparazione mentale, serve infatti precisione, una buona dose di sangue freddo e dedizione – seguita Lorenzo – Insegna a gestire le emozioni e soprattutto può dare l’opportunità di giocare con persone attraverso varie fasce d’età; può essere praticato fino ad età molto più avanzate rispetto gli altri sport, dove di norma verso il 35/40 anni le carriere volgono al termine”.

Il Circolo Bocciofilo Spinaceto è una grande famiglia nella quale sentirsi a casa, con un ambiente amichevole e sereno dove poter passare le giornate divertendosi. Nonostante i ragazzi siano già presenti in questo sport, bisognerebbe trovare un metodo di maggiore coinvolgimento, probabilmente anche raccontando storie come quella di Lorenzo che riesce a trasmettere nitidamente la passione per questo sport.

Lorenzo Fedeli che ha partecipato e vinto il campionato italiano categoria a coppie di livello “C”, per la prima volta tra i seniores, aveva già partecipato a livello giovanile in diversi campionati. Due volte vincitore della Coppa Italia, ha inaugurato e battuto il suo stesso record di tiro di precisione. Tra i suoi progetti più prossimi c’è sicuramente l’allenamento per i campionati del prossimo anno, che si augura di vincere con determinazione nella categoria più avanzata. Fuori dal circolo è impegnato con il primo anno universitario in Scienze Motorie e Sportive, ambiente dove forse riuscirà a far comprendere anche ai suoi coetanei quanto questo sport sia completo ed adatto a tutte le età.

Alice Conti