Home Municipi Municipio IX

Sport Municipio IX: a fine ottobre il concorso di idee per la Città del Rugby

L’obiettivo è la riconversione dell’impianto abbandonato senza snaturare la sua valenza sportiva

SHARE

MUNICIPIO IX – Il 18 settembre scorso la commissione Sport di Roma Capitale ha visitato la fatiscente e mai completata Città del Rugby a Spinaceto. Un impianto costato ad oggi circa 30 milioni di euro e finito a pieno titolo all’interno delle vicende dei Punti Verde Qualità. Il presidente della commissione, il consigliere del M5s Angelo Diario, ha parlato di uno scenario drammatico, con le ‘rovine della cittadella’ nella quale i commissari si sono trovati a camminare.

LA STRUTTURA – Superando la rete violata in più punti, le immagini parlano chiaro: un impianto mai completato, abbandonato e ampiamente saccheggiato negli anni. Già perché l’abbandono dura oramai da anni. Nel 2004 nasce l’idea del rilancio del rugby nella Capitale, con la costruzione di questa cittadella. Ma questo è quanto resta del progetto: “Un cantiere abbandonato e continuamente esposto ad atti vandalici – spiega Angelo Diario – L’imponente struttura sportiva mai completata che al suo interno ospita anche una piscina, una pista di pattinaggio, parcheggio, foresteria e spogliatoi, è purtroppo patrimonio inutilizzato”.

IN ATTESA DEL RECUPERO – La visita della commissione era stata richiesta da Fdi. È il consigliere e membro della commissione, Andrea De Priamo, a parlare della vicenda: “Questo progetto – prosegue la nota – rappresenta un esempio plastico delle innumerevoli falle nel meccanismo dei Pvq ed oggi considerato il fallimento della società concessionaria, sul quale auspichiamo che le autorità competenti facciano piena luce, è assolutamente urgente avviare una manifestazione pubblica di interesse finalizzata ad individuare soggetti privati interessati ad investire per il recupero dell’area”. Intanto per evitare che continuino le occupazioni ed i saccheggi, con un consistente danno erariale, l’esponente di Fdi chiede che venga messa in campo “una vigilanza costante dell’area soggetta a continue occupazioni e furti”.

IL RECUPERO – Il presidente Diario ha comunicato che alla fine del mese di ottobre verrà pubblicato un avviso pubblico per un concorso di idee per il recupero di questo impianto. “L’obiettivo dell’Amministrazione – spiega Diario – è quello di recuperare l’area e salvare quanto investito, dando spazio a nuove idee e progetti di recupero”, puntando alla “sua riconversione in un nuovo progetto, che sia al tempo stesso in linea con la destinazione sportiva dell’area ed economicamente sostenibile”.

LeMa