Home Rubriche Viaggi

Viaggio nei Balcani: una meta originale e affascinante

SHARE

Quando si pensa ad un viaggio, in genere sono due i pensieri che sfiorano la mente dei vacanzieri in Italia: restare entro i confini del Belpaese per risparmiare – e perché in fondo non abbiamo niente da invidiare a nessuno – oppure andare all’estero in mete ultra-costose e di extra-lusso, oppure votate alla movida e alle spiagge turistiche. E se la soluzione migliore fosse una perfetta via di mezzo? I Balcani, ad esempio, sono vicinissimi all’Italia, sono economici, e sono talmente belli che innamorarsi di luoghi come Mostar o Medjugorje risulta praticamente scontato. Di fatto, la soluzione ai nostri dilemmi è a tiro di schioppo: non resta altro da fare che studiare ne dettaglio questa meta così originale e affascinante.

Perché andare in viaggio nei Balcani?

Da dove cominciare? Innanzitutto perché i Balcani sono una meta turistica poco gettonata e dunque priva di qualsiasi elemento “commerciale” e pensato solo per vendere. Terra di grade storia, affascinante per la convivenza delle tre più grandi religioni monoteiste (cristiani cattolici, ortodossi e musulmani), presenta ad ogni angolo la stratificazione storica e di queste tre cultura rendendola un luogo sempre interessante e mai scontato.  Va poi ripetuto che raggiungere i Balcani è facilissimo dato che si trovano molto vicini all’Italia: ed è ancora più semplice farlo adesso, vista la presenza di compagnie aeree come Mistral Air, che hanno inaugurato dei voli per Mostar, l’aereoporto più vicino a Medjugorje, una delle località più visitate della Bosnia. Dunque l’occasione perfetta per visitare questo ed altri luoghi di grandissimo interesse storico, culturale e paesaggistico. Infine, ecco altri due motivi per visitare i Balcani: il cibo è incredibile, così come la vita notturna, a dir poco infernale.

Mostar: la città delle meraviglie ottomane

Non di rado che visita i Balcani preferisce evitare luoghi poco conosciuti, andando “a botta sicura”: un grave errore, considerando che piccole cittadine come Mostar rappresentano il cuore pulsante delle tradizioni ottomane di questa terra, che ancora oggi rivivono grazie al legame che la popolazione nutre con le proprie radici storiche. Mostar, poi, ospita alcune delle perle più preziose dei Balcani: dal ponte di pietra Tenelija Stari Most (datato 1565) fino ad arrivare alle torri fortificate che lo circondano, come ad esempio la Torre Tara. Ancora oggi, poi, è possibile assistere al tradizionale tuffo dal ponte vecchio: una antichissima tradizione che prima aveva lo scopo di conquistare le ragazze di Mostar, e che oggi è una autentica attrazione turistica. Infine, ecco Kujundziluk: la via del commercio, ricca di negozietti ottomani.

Quali sono i posti da vedere nei Balcani?

Già detto di Mostar, esistono anche altri luoghi magici ospitati da Balcani. Ma quali sono? Innanzitutto Lubiana, la capitale della Slovenia: una città che ospita arte, elementi caratteristici e ovviamente una spiccata vita notturna. Anche Sarajevo è una meta a dir poco preziosa: ricca di campanili e di minareti, la città offre tanti spunti culturali e artistici, frutto della convivenza di tantissime culture diverse. Ma le mete continuano: dalla cittadella di Bihac, fino ad arrivare a Kravitce, passando obbligatoriamente dalla famosissima Rijeca e da Piran, un borgo famoso per via del suo spettacolare mare.