Home Senza categoria

Firmato un protocollo tra l’AMA e l’Associazione Nazionale Presidi

Un progetto innovativo di sensibilizzazione ambientale per gli studenti delle scuole romane

SHARE
ama calderon della barca

GIOVANI AMBASCIATORI AMBIENTALI

I giovani di Roma come “ambasciatori ambientali”. È questo l’obiettivo del Protocollo d’intesa siglato dalla Presidente di Ama S.p.A., Luisa Melara, e dal Presidente dell’Associazione Nazionale Presidi – Roma (ANP), Mario Rusconi. L’accordo nasce dalla comune volontà di coinvolgere in maniera ancora più incisiva gli studenti delle scuole romane di ogni ordine e grado in un innovativo progetto di formazione che promuova, attraverso azioni concrete, una più profonda conoscenza e consapevolezza ambientale. “Siamo lieti di intraprendere questo percorso insieme ad Ama teso a promuovere i valori del rispetto e della tutela dell’ambiente nei ragazzi delle scuole romane – dichiara il Presidente dell’ANP, Mario Rusconi – Attraverso un canale diretto, divulgheremo le finalità del progetto agli istituti scolastici e ai relativi studenti. L’obiettivo è di favorire l’organizzazione di attività specifiche di orientamento sulle tematiche ambientali e dello sviluppo sostenibile, all’interno dell’offerta didattico-formativa”.

IL PROTOCOLLO D’INTESA

Il Protocollo d’Intesa, gratuito e della validità di 1 anno, impegna le due parti a collaborare per sviluppare, all’interno dell’offerta formativa, iniziative volte a realizzare specifiche attività di tutela ambientale ed educazione civica nell’ottica di favorire la pratica della “cittadinanza attiva e solidale” e del volontariato ambientale. Sarà costituito un Comitato paritetico, composto da un membro per ciascuna parte, per curare l’attivazione delle iniziative previste e monitorare l’efficacia degli interventi proposti. “Per la prima volta Ama – commenta la Presidente Luisa Melara – sigla un Protocollo d’intesa, articolato e innovativo, con l’Associazione Nazionale Presidi di Roma, che ringrazio per la preziosa collaborazione. L’obiettivo condiviso è di fornire ai nostri giovani studenti gli strumenti per diventare a loro volta educatori verso la cittadinanza, attraverso un progetto concreto che sarà presentato nel mese di ottobre. L’iniziativa va a completare il già nutrito programma di AmaperlaScuola che, solo nell’ultimo anno, ha coinvolto circa 30mila ragazzi di oltre 250 istituti”.

Red


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353