Home Senza categoria

La Virtus Roma domina Caserta, seconda in classifica

SHARE
PalaLottomatica

Dopo le pesanti dichiarazioni di Boniciolli e le successive voci di mercato, i giocatori rispondono positivamente sul campo.
Per la quindicesima giornata di Campionato la Lottomatica Roma ospita sul proprio campo la Pepsi Caserta, seconda in classifica. La Virtus ha avuto una settimana di tempo per prepararsi ma, sicuramente, non è stata una settimana tranquilla. Dopo la brutta figura con Bologna, Boniciolli ha puntato il dito contro i giocatori, aprendo di fatto il mercato sia in entrata che in uscita. Dalla partita, quindi, ci si aspetta una reazione dei ragazzi che, finalmente, non hanno più giustificazioni.
I quintetti iniziali sono: per Boniciolli, Vitali, Jaaber, Winston, Gigli e Hutson; per Sacripanti, Di Bella, Bowers, Ere, Jones e Marquis.
Boniciolli decide di riportare Hutson in quintetto e di sgravare Jaaber inserendo anche Vitali dal primo minuto. Il quarto scorre su una sostanziale parità, 16 – 13 alla fine. Le due squadre sbagliano molto e Caserta è costretta a puntare molto sul tiro dalla distanza, vista anche l’ottima difesa di Roma. Il secondo periodo è uno dei più noiosi della stagione, continuano gli errori. La Lottomatica, però, è più attenta e grazie a Gigli e De La Fuente (al rientro dopo l’infortunio) inizia la fuga. Alla sirena sarà 36 – 24. Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa riprendono da dove avevano lasciato e dopo sei minuti è 49 – 30. La reazione di Caserta non si fa attendere, Ere e compagni con un parziale di 14 – 2 si riportano a soli sette punti di differenza. Boniciolli per non correre pericoli rimette Jaaber e questa volta non viene deluso, 7 punti consecutivi che ridanno il giusto margine: 58 – 45. Negli ultimi dieci minuti Roma continua a martellare, è presente in difesa e concentrata in attacco, e può così chiudere definitivamente la partita. Finisce 83 – 64, dopo aver toccato anche il +26.
Dal sito ufficiale la dichiarazione di Boniciolli nel dopo partita: “Questa è solo una delle 15 gare che ancora ci mancano, l´esito di una stagione infatti si valuta sulla durata non sul singolo episodio. La squadra deve giocare così fino almeno a quando non ci sarà un altro assetto. Il sistema comincia a produrre tiri aperti, e se questi non funzionano dobbiamo sopperire con la difesa. Mi auguro che la gara con Bologna sia stato lo spartiacque della stagione. Lo stato di allerta però rimane, sono rimasto scottato da quella prestazione. Domenica andiamo a Cremona e mi aspetto una gara dalla analoga consistenza avuta oggi con Caserta. Il mercato? Il momento è difficile per tutti dal punto di vista economico, ma se è possibile fare un minimo intervento ritengo sarebbe meglio. Altrimenti si andrà avanti così”.
La prossima partita di campionato si giocherà, fuori casa, domenica 31 gennaio contro la Vanoli Cremona.

Lottomatica Virtus Roma – Pepsi Caserta 83 – 64 (16 – 13; 36 – 24; 58 – 45)

Roma: Giachetti ne, Gigli 12, Jaaber 23, Hutson 16, Toure 2, Crosariol 2, De La Fuente 5, Winston 5, D’Alessio ne, Minard 15, Casale ne, Vitali 3.
All. Boniciolli
Caserta: Cardinale ne, Koszarek 10, Parrillo ne, Di Bella 8, Bowers 2, Michelori 7, Cefarelli ne, Doornekamp, Marquis, Ere 21, Martin, Jones 16.
All. Sacripanti
Arbitri: Roberto Chiari, Dino Seghetti, Renato Capurro

Andrea Falaschi