Home Senza categoria

La Virtus Roma non riesce a vincere: battuta da Montegranaro 103 – 97

SHARE
virtus

Gentile non riesce a trovare un modo per arginare il periodo nero in cui si è entrati, ed arriva la quinta sconfitta consecutiva tra campionato ed Eurolega.

L’anticipo di mezzogiorno della nona giornata di Serie A porta la Lottomatica Roma sul campo di Montegranaro.

Gentile dovrà fare i conti con le assenze di Datome, De La Fuente e Gigli (gli ultimi due in panchina ma con poche speranze di vedere il campo) e i problemi di Toure che, infatti, giocherà con una vistosa fasciatura al polpaccio. Entrambe le squadre arrivano da periodi poco felici ed hanno bisogno dei due punti per allontanare le voci che le hanno investite negli ultimi giorni e per riprendere la corsa alla posizione di classifica che più compete loro.

I quintetti iniziali sono: per Frates, Maestranzi, Hite, Filloy, Marquinhos e Brunner; per Gentile, Vitali, Jaaber, Winston, Hutson e Crosariol.
Il primo quarto si chiude 27 – 23. La Virtus, però, inizia bene spinta da Winston e il ritrovato duo Jaaber – Hutson. Da segnalare anche la prestazione di Crosariol, 6 punti e 3 recuperi. Unica nota stonata, che non permette la fuga, è la disattenzione in difesa: Montegranaro, nonostante le 8 palle perse, infatti, è molto più presente a rimbalzo. Nel secondo periodo le cose non cambiano, le due squadre si equivalgono. Finisce sul 49 – 47. Al rientro dagli spogliatoi la Lottomatica dà l’impressione di poter scappare ma è solo un’impressione. I padroni di casa si schierano a zona e con un’incredibile pioggia di triple chiudono la frazione 75 – 65. Negli ultimi dieci minuti per la Virtus è il solito copione: scelte tecniche difficili da capire (come schierare Giachetti dopo averlo tenuto fermo per 30 minuti) e giocatori che danno l’impressione di non essere troppo interessati a ciò che sta accadendo, nell’immediato e in generale. Toti abbandona il campo prima della fine, mentre Montegranaro, guidata da un ottimo Cinciarini, chiude 103 – 97.

Ennesima brutta partita per la Lottomatica. La stagione sta prendendo una piega pericolosa, con il primo obbiettivo, le Final Eight di Coppa Italia, sempre più lontano. Sarà arrivato il momento di fare qualcosa?

Dal sito ufficiale la dichiarazione di Nando Gentile. “Chiaramente siamo in un momento molto delicato della stagione. Sapevamo che questa era una squadra pericolosa in casa, specie a rimbalzo e nonostante questo abbiamo lasciato loro troppi rimbalzi offensivi. In attacco non posso dire nulla, ma in difesa abbiamo concesso troppo. A Caja Laboral abbiamo concesso solo 67 punti qui 103. Non è possibile. Se poi segni 97 punti, se sei una squadra di Eurolega, dovresti vincere di 20. Mi fa più male il fatto che noi abbiamo comunque dimostrato di saper essere una squadra di livello europeo andando a vincere gare difficili su campi importanti. Ma se poi andiamo a vedere le statistiche di oggi, c´è ben poco da commentare. Loro hanno avuto la voglia di combattere su tutti i palloni, noi al primo errore abbiamo mollato. Questa è una questione di atteggiamento. Ma io non mollo e sono uno abituato a lottare”.

La prossima partita di campionato sarà domenica 13 dicembre, al Palaeur, contro Montegranaro. Giovedì 10 dicembre, invece, si gioca in Eurolega, sempre al Palaeur, contro il CSKA Mosca.

Sigma Coatings Montegranaro – Lottomatica Roma 103 – 97 (27 – 23; 49 – 47; 75 – 65)

Montegranaro: Hite 9, Lupetti ne, Antonutti ne, Cavaliero 12, Marquinhos 15, Filloy, Maestranzi 14, Lechthaler 7, Cinciarini 15, Onganaet ne, Brunner 15, Ivanov 16.
All. Frates

Roma: Giachetti 6, Gigli ne, Jaaber 10, Tonolli, Hutson 12, Tourè 15, Crosariol 11, De La Fuente ne, Winston 29, Staffieri ne, Minard 2, Vitali 12.
All. Gentile

Arbitri: Carmelo Paternicò, Mauro Pozzana, Maurizio Biggi

Andrea Falaschi