Home Senza categoria

La Virtus Roma perde anche contro Cantu’ ed ora e’ crisi

SHARE
virtus

Ennesima deludente prestazione per una Lottomatica fortemente contestata dal pubblico, sempre meno presente.

L’ottava giornata di campionato vede, al Palaeur, la Virtus Roma impegnata contro l’NGC Cantù. La Lottomatica si presenta alla partita priva di Gigli e Datome e con un De Le Fuente in condizioni precarie. Aldilà di tutto, però, la squadra di Gentile deve vincere sia per la classifica ma, principalmente, per ridare fiducia ad un ambiente ormai scoraggiato da questo inizio di stagione difficile.
I quintetti iniziali sono: per Gentile, Jaaber, Minard, Winston, Toure e Hutson; per Trinchieri, Green, Markoishvili, Jeffers, Leunen e Ortner.
Il primo quarto inizia subito male. Cantù con ottime percentuali al tiro e un gioco ben organizzato vola via. Mentre Roma, contratta e senza idee, può contare solo sul gioco di Hutson in post – basso. Finisce 14 – 23. Ad inizio secondo periodo gli ospiti, spinti da Mazzarino, toccano il massimo vantaggio, +14. La Lottomatica, però, reagisce e grazie alle schiacciate di Crosariol chiude sul 36 – 38. Tutta la terza frazione si gioca punto a punto, con percentuali basse, fino al 56 – 56. Negli ultimi dieci minuti Trinchieri ripropone la zona, consapevole delle difficoltà che ha Roma nell’affrontarla. Con l’uscita per falli di Jaaber e Hutson, la Lottomatica non trova più modo di reagire, finisce 70 – 81.
La chiusura della partita, così come l’inizio, è stata caratterizzata dalla contestazione del pubblico contro Toti e Gentile. Difficile identificare i problemi in una situazione come questa, però, la Lottomatica non è neanche l’ombra della squadra atletica e di carattere promessa in estate. E il Presidente più che prendersela con chi lo contesta dovrebbe cercare una soluzione perché se è vero che la stagione promette male è anche vero che c’è tempo per recuperare.

Dal sito ufficiale la dichiarazione di Nando Gentile nel dopo partita. “Prima di tutto complimenti a Cantù che ha lottato per tutti i 40 minuti facendo una gara perfetta con grandi percentuali al tiro, dall´altra parte, anche se abbiamo avuto più tiri, le percentuali sono state scadenti. Noi siamo partiti contratti, abbiamo perso sicurezza e fiducia. Ora ci vuole pazienza, testa bassa e continuare a lavorare sodo. La classifica? E´ importante ma ora la prima cosa è ritrovare fiducia e tranquillità”.
Alla domanda di un giornalista che ha chiesto se il clima di contestazione ha influito sulla gara, Gentile ha risposto: “Da giocatore ero abituato a giocare in climi caldi e ad essere contestato. Ma credo che questa contestazione non fa bene alla squadra, perché i giocatori ne risentono”.

La prossima partita di campionato sarà domenica 6 dicembre, fuori casa, contro Montegranaro. Mentre mercoledì 2 dicembre, sempre fuori casa, si giocherà in Eurolega contro il Caja Laboral Vitoria.

Lottomatica Roma – Ngc Cantù
70 – 81 (14 – 23; 36 – 38; 56 – 56)

Roma: Giachetti 6, Jaaber 10, Tonolli ne, Hutson 12, Toure, Crosariol 12, De La Fuente, Winston 13, Casale ne, Minard 8, Gigli ne, Vitali 9.
All. Gentile

Cantù: Bloise ne, Green 5, Jeffers 6, Ortner 17, Markoishvili 9, Leunen 16, Giovacchini, Mazzarino 18, Mian 4, Lydeka 6, Meroni ne, Motta ne.
All. Trinchieri

Arbitri: Paolo Taurino, Davide Ramilli, Massimiliano Barni

Andrea Falaschi