Home Senza categoria

La Virtus Roma perde contro Cantu’, 79-61

SHARE
virtus - cantu

La Lottomatica Roma perde. Nell’anticipo di mezzogiorno dell’ottava giornata di campionato, contro la NGC Cantù. Dopo la bella vittoria di domenica scorsa contro Siena, gli uomini di Boniciolli non riescono ad invertire il trend che li vede spesso sconfitti al di fuori delle mura amiche.
I quintetti iniziali sono: per Trinchieri, Green, Mian, Micov, Leunen e Lydeka; per Boniciolli, Giachetti, Jaaber, Datome, Tonolli e Hutson.
Assenze dall’una e dall’altra parte, i padroni di casa devono rinunciare a Markoishvili; mentre gli ospiti a Gigli.
Da subito si capiscono le intenzioni di Cantù, dopo tre minuti è già 8 – 0 e Boniciolli si vede costretto a chiamare un time out. Il rientro in campo, però, non porta grandi cambiamenti, la sirena fissa il punteggio sul 20 – 12. Nel secondo periodo è sempre Cantù a dettare il ritmo del gioco, grazie soprattutto ad una difesa attenta e a grandi percentuali al tiro. Alla fine 38 – 24. Ciò che più stupisce è l’atteggiamento delle due squadre: mentre Cantù è presente e reattiva su ogni pallone, Roma non è più la squadra vista contro Siena, è sempre in ritardo, non difende bene e attacca peggio. Nella ripresa si attende inutilmente una reazione della Virtus. Gli uomini di Boniciolli, forse, ci provano pure ma la NGC è più brava e respinge sempre i blandi tentativi di rientro. il terzo quarto finisce 59 – 45, la partita si chiude sul 79 – 61.
Aldilà delle disattenzioni in difesa o delle basse percentuali patite in attacco, il problema che su tutti emerge oggi, come nella maggior parte delle partite fuori casa, è la mancanza di un giocatore cui affidarsi nei momenti difficili. Aver accantonato l’idea di un inserimento per responsabilizzare il gruppo poteva essere valida, ma in ottica play off, forse, sarebbe il momento di rivedere tale scelta.
Dal sito ufficiale la dichiarazione di Boniciolli. “Abbiamo perso contro una squadra che ha difeso ed attaccato meglio di noi e che fino a questo momento quest’anno si è dimostrata superiore a noi. Ma io non posso essere scontento dei miei giocatori perché comunque si sono impegnati, poi purtroppo non ne entrava una dentro. Cantù invece, a cui vanno i complimenti, ha avuto una prestazione formidabile e con la loro aggressività ci hanno messo fuori ritmo. Voglio però sottolineare che la squadra non ha sottovalutato l´impegno o si è montata la testa, come qualcuno può pensare. Abbiamo solo perso contro una squadra che ha fatto meglio di noi sin dall´inizio della stagione. Ma sono sereno e fiducioso. Intanto siamo dentro ai playoff, dobbiamo migliorare ancora in trasferta e credo che poi una volta nei playoff, il roster più lungo potrà fare la differenza in una serie di cinque gare. Il nostro obiettivo resta quello di entrare nei playoff, abbiamo ancora tre gare in casa dove stiamo dimostrando di saper fare bene. Per il momento comunque io vedo il segno positivo nel nostro cammino. E voglio ringraziare i giocatori per l´impegno e il duro lavoro che stanno facendo, voglio ringraziare il presidente e i tifosi per la pazienza. E sabato ci aspetta in casa una gara importante con Montegranaro che viene da dieci vittorie consecutive ed è seconda in classifica in solitario. Avremo bisogno del grande affetto e dell´aiuto del pubblico”.
La prossima partita sarà sabato 3 aprile, al PalaLottomatica, contro la Sigma Coatings Montegranaro, seconda in classifica.

Ngc Cantù – Lottomatica Virtus Roma 79 – 61 (20 – 12; 38 – 24; 59 – 45)
Cantù: Bloise, Green 10, Ortner 3, Leunen 14, Giovacchini 5, Mazzarino 18, Mian 3, Urbutis ne, Lydeka 13, Maspero ne, Meroni, Micov 13.
All. Trinchieri
Roma: Giachetti 4, Gigli ne, Jaaber 9, Tonolli, Hutson 9, Tourè, Crosariol 6, Dragicevic 7, Datome 2, De La Fuente 4, Winston 14, Vitali 6.
All. Boniciolli
Arbitri: Fabio Facchini, Massimiliano Duranti, Massimiliano Filippini

Andrea Falaschi