Home Senza categoria

La Virtus Roma perde la sua prima partita di Eurolega

SHARE
virtus

Dopo una grande gara la Lottomatica perde di due punti, al supplementare, contro il Maccabi.
Al Palaeur, per la quarta giornata di Eurolega, Roma ospita il Maccabi Tel Aviv.
Partita difficile per la Lottomatica che si trova a dover affrontare una delle migliori squadre europee in una situazione di emergenza.  Infatti, oltre alla ormai solite assenze di Vitali e Datome (quest’ultimo andrà in panchina ma non scenderà in campo), Gentile dovrà fare a meno anche di Gigli a causa dell’infortunio patito contro Biella, che lo terrà lontano dal parquet per almeno un mese; e con il dubbio Hutson, reduce dall’influenza.
I quintetti iniziali sono: per Gentile, Jaaber, Winston, De La Fuente, Tourè e Hutson; per Gershon, Wisniewski, Eidson, Anderson, Lasme e Green.
Nel primo periodo gli ospiti partono subito forte e trascinati da Lasme cercano la fuga. Roma però, supportata prima da Hutson e poi da Crosariol, riesce a ricucire e chiude la frazione in parità, 17 – 17. Nel secondo quarto la storia si ripete, il Maccabi scappa sul +8 grazie ad Anderson, ma la Lottomatica con il solito duo Jaaber – Hutson recupera. Alla sirena è 33 – 35. La partita, caratterizzata dalla palle perse per entrambe le squadre, vede la Virtus soffrire particolarmente l’assenza di Gigli sotto canestro.
Al rientro dagli spogliatoi Roma aggiusta le proprie percentuali al tiro da tre, e con Winston, Minard, Tourè e Jaaber allunga sugli ospiti, che riescono a rimanere in partita solo grazie alla superiorità ai rimbalzi. Finisce 59 – 51. Gli ultimi dieci minuti sono frenetici, la Virtus segna poco e il Maccabi recupera. A pochi secondi dal termine i padroni di casa sono sul +3 ma per una disattenzione difensiva è supplementare. Supplementare che si gioca punto a punto. A pochi secondi dalla fine è 90 – 90, Gentile ordina il fallo per poter giocare l’ultimo possesso, ma i suoi ragazzi entrano in confusione, non riescono a impostare un’azione sensata e regalano la vittoria al Maccabi.
Dal sito ufficiale della Lottomatica il commento dell’allenatore Nando Gentile:”Devo fare i complimenti ai miei per come hanno affrontato la gara. Abbiamo lottato contro una grande squadra, molto fisica e profonda, e contro un grande allenatore e dalla loro esultanza finale vuol dire che ci temevano. Campionato ed Eurolega sono due competizioni diverse e oggi si è visto anche dall´atmosfera del pubblico, sembrava di stare al Madison. E dispiace di aver perso soprattutto per la gente che ci è venuta a vedere che però alla fine ha applaudito i giocatori e quindi vuol dire che ha apprezzato lo spettacolo. Un po´ di amaro in bocca per la sconfitta resta, perché c´è mancato poco, e battere una grande squadra come il Maccabi non capita tutti i giorni. In una gara come questa, punto a punto, si perde o si vince per situazioni, episodi. Ora dobbiamo pensare al campionato, dove siamo un po´ in ritardo, perché in Eurolega il nostro cammino è invece positivo, e basta rientrare fra le prime quattro per conquistare le Top 16. Domenica ci aspetta una gara molto importante contro una squadra che è a zero punti, quindi troveremo un ambiente molto difficile. Dobbiamo presentarci all´appuntamento con la Lottomatica in formato Eurolega, con le stesse motivazioni e la stessa concentrazione. E speriamo che anche la fortuna ci assista un po´”.
La prossima partita di Eurolega sarà, mercoledì 25 novembre, a Lubiana, contro l’Union Olimpija. Mentre domenica 15 novembre, a Pesaro, si gioca per la sesta giornata di Campionato contro la Scavolini Spar.

Lottomatica Roma – Maccabi Electra Tel Aviv 90 – 92 dts (17 – 17; 33 – 35; 59 – 51; 73 – 73)
Roma: Giachetti 4, Jaaber 20, Tonolli ne, Hutson 14, Tourè 7, Crosariol 9, Datome ne, De La Fuente 2, Winston 21, Casale ne, Minard 13, Di Pasquale ne.
All. Gentile
Tel Aviv: Limonad, Sharp ne, Wisniewski 13, Perkins 11, Green 1, Pnini 3, Anderson 27, Lasme 10, Eidson 14, Lampe, Bluthenthal 7, Fischer 6.
All. Gershon
Arbitri: Juan Carlos Arteaga (Esp), Sradan Dozai (Cro), Milija Vojinovic (Srb)

Andrea Falaschi