Home Senza categoria

Le ultime novita’ sul GP

SHARE

Intervengono Alemanno, Castelli e Cutrufo


«L’amico Formigoni non si deve preoccupare. Nessuno ha mai chiesto, ne chiederà in futuro, un solo euro di soldi pubblici per il Gran Premio di Formula Uno a Roma. Al contrario, sono perfettamente d’accordo che debba esistere una cabina di regia nazionale che valorizzi, in maniera concordata, i due Gran Premi: quello di Roma e quello di Monza, che possono reciprocamente aiutarsi nella valorizzazione. Ho già detto che la nostra condizione per far svolgere il Gran Premio di Formula Uno a Roma è che Monza non ne ricavi nessun danno». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

“Apprendo che Ecclestone dichiara che il Gran Premio di Roma entrerà in calendario nel 2013.
Atteso che sono passati pochi mesi da quando questo governo ha dovuto dare a Roma 500 milioni per ripianare i debiti del Comune, senza che peraltro Roma mettesse in atto alcun piano di dismissione dei propri assets per diminuire tali debiti, chiedo alla Lega Nord di non votare da oggi in poi alcun provvedimento che preveda di erogare fondi straordinari per il Comune di Roma nel caso in cui detta amministrazione dovesse impegnare fondi propri per organizzare l’evento.
Sarebbe infatti una beffa straordinaria che con i fondi dello Stato che, come noto, provengono in larga parte dal nord, si andassero a finanziare manifestazioni che danneggiano lo storico Gran Premio di Monza”. Lo dichiara il viceministro della Lega Nord Roberto Castelli.

“Vorrei rassicurare l’amico e collega Castelli che i fondi, peraltro doverosamente previsti dal Governo per la Capitale, non saranno minimamente utilizzati per un eventuale Gran Premio di Formula Uno. Ribadisco che l’eventuale Gran Premio di Roma è un Gran Premio cittadino, mentre Monza è uno dei più famosi Gran Premi su pista professionale del mondo. Sono due fattispecie completamente diverse che possono, come in altre nazioni coesistere tranquillamente”. Lo afferma in una nota il Vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo.