Home Senza categoria

Municipio IX: dall’Eur a Bel Poggio cresce l’abusivismo commerciale

Ieri la Polizia Locale è intervenuta in viale America, mentre i cittadini denunciano un fiorente mercatino su via Ardeatina

SHARE

MUNICIPIO IX – Nella giornata di ieri gli agenti della Polizia Locale del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana, hanno sequestrato oltre mille articoli contraffatti nascosti tra i rami più bassi degli alberi d’alto fusto di viale America nel quartiere Eur. I venditori ambulanti abusivi avevano pensato di porre al sicuro le loro scorte, evitando gli interventi antiabusivismo dei caschi bianchi. Nel corso delle operazioni, che hanno visto gli agenti impegnati fisicamente ad arrampicarsi sugli alberi, sono stati fermati due cittadini di nazionalità senegalese, sanzionati e condotti presso l’ufficio immigrazione in quanto privi di documenti.

ABUSIVISMO COMMERCIALE – Dopo questo intervento il capogruppo municipale e il coordinatore territoriale di Fi, Piero Cucunato e Pietangelo Massaro, hanno voluto ringraziare gli agenti per il servizio svolto. “Molte, infatti, sono state le segnalazioni e le interrogazioni che abbiamo prodotto su questo tema. L’abusivismo commerciale nel nostro territorio – spiegano – è una piaga che non sembra volersi rimarginare, anzi, è massimo il degrado quando al commercio abusivo si aggiungono i parcheggiatori abusivi, il dissesto dei marciapiedi, la sporcizia, la prostituzione per strada che non lascia tranquilli i residenti”.

NON SOLO EUR – Ma non è solo il quartiere Eur con le sue fermate della Metro ad essere frequentato da venditori abusivi. Basta allontanarsi di pochi chilometri lungo la via Ardeatina per incappare in un grande mercato sorto in questi mesi su un terreno privato. Sono in molti ogni giorno a percorrere quest’arteria, ma sicurante in pochi si saranno accorti di questo fenomeno. Dalla strada infatti è impossibile vedere le decine di teli stesi a terra e i tantissimi avventori che due o tre volte la settimana affollano questo campo. Nel mercatino infatti si accede da una piccola via dopo il civico 850, a poca distanza dal supermercato Cross Conad.

LA SEGNALAZIONE – Questa situazione è stata denunciata dal Comitato di Quartiere Bel Poggio – Casale Bicocca: “È un fenomeno nato in sordina, ma che ora sta raggiungendo una dimensione preoccupante – spiega Emanuele Belluzzo, presidente del Cdq – Tre volte la settimana, durante i pomeriggi del lunedì, mercoledì e sabato, molte persone si radunano in quel campo con merce di dubbia provenienza. Poi a fine giornata i rifiuti che restano spesso finiscono nei roghi, un ulteriore disagio per i residenti della zona”. Il Cdq in questi giorni ha presentato una richiesta di intervento da parte della Polizia Locale per verificare la regolarità del mercato e della merce proposta. “Come Cdq abbiamo voluto tutelare i cittadini con questa richiesta di sopralluogo – seguita Belluzzo – ora aspettiamo delle risposte, ma intanto il degrado in questo terreno e nelle aree di parcheggio vicino continua a crescere”.

Leonardo Mancini