Home Municipi Municipio VIII

Rifiuti Municipio VIII: serviranno 48 ore per tornare alla normalità

Dopo l'incontro con il Municipio, l'Ama assicura lo stop all'emergenza in un paio di giorni

SHARE

MUNICIPIO VIII – La situazione dei rifiuti in città non è di certo delle migliori. Basti pensare a quanto accaduto il 4 luglio in zona Laurentino, quando i cittadini esasperati hanno riversato i rifiuti in strada bloccando la carreggiata per diverse ore. In Municipio VIII non si è arrivati a tanto, ma la situazione dei cassonetti e degli accumuli di rifiuti lungo i marciapiedi rischia di diventare insostenibile.

L’INCONTRO CON AMA – Una presa di posizione in merito a questa situazione era arrivata nei giorni scorsi anche dalla Presidenza del Municipio VIII e dall’Assessorato municipale all’Ambiente che, dopo un incontro con i referenti territoriali di Ama ha richiesto e ottenuto una riunione operativa con i vertici dell’azienda. L’incontro si è tenuto nella mattinata di ieri, poco prima dell’apertura del primo Consiglio Municipale di questa nuova consiliatura: “Il Municipio Roma VIII ha immediatamente affrontato la situazione a rischio per la salute pubblica che si sta vivendo in questi giorni all’interno dei nostri quartieri. Abbiamo rappresentato direttamente ai vertici dell’AMA, in un incontro presso la Presidenza del Municipio VIII, in quali condizioni si trovano, ormai da giorni, i cassonetti del nostro territorio – hanno dichiarato il Presidente Ciaccheri e l’Assessore Centorrino – Non c’è angolo o via che non sia letteralmente invasa dall’immondizia. Abbiamo chiesto ed ottenuto che in non più di 48 ore sia superata l’attuale situazione emergenziale e siano ripristinate le normali condizioni di raccolta, a tutela della sicurezza e della salute pubblica e su questo vigileremo in modo inderogabile”.

PER EVITARE NUOVE CRISI – Monitoreremo la situazione per capire se le 48 ore proposte dall’azienda basteranno a ripulire il territorio municipale, ma intanto registriamo nuovi impegni assunti da Ama durante l’incontro con la Presidenza dela Municipio VIII: “AMA – seguitano Ciaccheri e Centorrino – redigerà un report, settimanale e mensile, sulle attività di raccolta effettuata nonché quelle dello spazzamento delle strade. Abbiamo, infine, informato il Direttore Generale di AMA che il Municipio Roma VIII sta costituendo l’Osservatorio sui Rifiuti che sarà composto non solo dai rappresentati dell’azienda municipalizzata e dell’istituzione locale, ma anche dai comitati e dalle realtà associative del territorio”.

LE PROSSIME SETTIMANE – Lo sguardo però non può essere focalizzato solo sulla situazione territoriale, soprattutto visto lo scontro in atto tra comune e regione in merito al sistema di raccolta dei rifiuti e allo sciopero disposto dall’Ama per il 14 luglio prossimo: “La situazione in AMA non è al meglio, mancano mezzi e soprattutto personale operaio. Le ultime assunzioni importanti risalgono, ormai, a quasi 20 anni fa (Giubileo del 2000). C’è in vista uno sciopero in piena estate che potrebbe acuire la situazione di pericolo per l’igiene cittadina e ci auguriamo  – concludono Ciaccheri e Centorrino – che tutti gli attori, dalle istituzioni alle parti sociali, trovino al più presto una soluzione comune ad una crisi che si trascina da troppo tempo”.

LeMa