Home Senza categoria

Roma vince la sfida tra le Virtus, raggiunge ma non supera Bologna

SHARE

Nella penultima giornata di campionato la Virtus Roma batte l’altra Virtus, quella di Bologna, 78 – 59. Nonostante le dichiarazioni, è stata abbastanza evidente la volontà della squadra del Presidente Toti di non ribaltare la differenza canestri (Roma perse all’andata di 20 punti) per cercare di evitare il più possibile Siena nei play off.

Stesso discorso per Bologna che gioca con 4 under. Alla fine Sanikidze stoppa il giovane Marchetti e lascia alla Lottomatica il +19.
I quintetti iniziali sono: per Boniciolli, Giachetti, Jaaber, Winston, Gigli e Hutson; per Lardo, Collins, Moraschini, Prato, Sanikidze e Maggioli.

La Lottomatica parte subito forte in difesa e grazie ad un super Giachetti si porta sul 10 – 2 già a metà primo quarto. Lardo chiama time out e l’inerzia della partita cambia. Bologna prova a ricucire. Finisce 20 – 13. Nella seconda frazione i pesi non si spostano, Roma controlla e cerca la fuga che, però, non riesce mai a concretizzare. Si va al riposo sul 40 – 30. Nel secondo quarto c’è stato anche l’esordio del nuovo acquisto Washington ma due minuti sono troppo pochi per poter capire un giocatore.
Al rientro la Lottomatica prima allunga e poi si blocca. La Canadian, così, spinta da Collins e Blizzard, impone un parziale di 11 – 0 che la fa virtualmente rientrare in partita: 47 – 45. Giachetti e Winston riescono, però, a riprendere in mano il gioco: si chiude sul 59 – 49. La partita praticamente finisce qui, nell’ultimo quarto infatti si gioca ad un paradossale controllo del punteggio. 78 – 59 e +19 che, per ora, vuol dire sesto posto in classifica.

Dal sito ufficiale la dichiarazione di Boniciolli, “La cosa positiva è l´energia pazzesca che abbiamo in questo momento e credo siamo arrivati a questo punto della stagione in una condizione invidiabile. Ho addirittura tenuto a sedere due giocatori che saranno poi fondamentali per i playoff. Quello che ancora non va è che non riusciamo a concretizzare il lavoro positivo che facciamo. L´obiettivo ora è riuscire a cambiare rotta in questo senso e a convertire l´energia positiva della difesa e metterla anche in attacco. Abbiamo le potenzialità infatti per poter ambire a risultati importanti. Sono poi particolarmente contento del fatto che io abbia potuto far esordire un giovane di 16 anni in serie A: Gianluca Marchetti può fare tanta strada, ha la stoffa del grande giocatore, non ha paura, ma è importante che non si monti la testa dopo questo punto segnato contro Bologna. E sarei stato felice se non l´avessero stoppato alla fine. Sbaglia chi pensa che io non sarei stato contento se avessimo vinto di 21 e quindi ribaltato la differenza punti con Bologna. Io ho giocato per vincere di 21 punti e se non avessero stoppato Marchetti, avremmo ribalato la differenza. Ora vado a Caserta per vincere e se arriviamo ottavi e incontro Siena già in semifinale sarò contento, visto anche che sono praticamente l´unico che finora riesce a batterla”.
La prossima partita, l’ultima di regular season, si giocherà domenica 16 maggio a Caserta, contro la Pepsi.

Lottomatica Virtus Roma – Canadian Solar Bologna 78 – 59 (20 – 13; 40 – 30; 59 – 49)
Roma: Giachetti 19, Gigli 9, Jaaber 10, Hutson 7, Crosariol 6, Dragicevic 6, Datome ne, De La Fuente 4, Winston 14, Marchetti 1, Washington, Vitali 2.
All. Boniciolli
Bologna: Jackson 9, Blizzard 6, Baldi Rossi 3, Moraschini 9, Collins 3, Fajardo 7, Sanikidze 2, Maggioli 2, Spizzichini 3, Prato 6, Fontecchio 2, Hurd 7.
All. Lardo
Arbitri: Giampaolo Cicoria, Tolga Sahin, Lorenzo Gori

Andrea Falaschi