Home Senza categoria

Virtus Roma: battuta Caserta, ma i play off ancora non sono sicuri

SHARE

Vittoria importante e play-off possibili

Nella giornata in cui Siena si aggiudica (con largo anticipo) la stagione regolare, Roma batte Caserta 74 – 68 e tiene accese le speranze di una qualificazione per i play – off. La partita non è delle più belle sotto il punto di vista tecnico ma sicuramente divertente; infatti, le squadre che si affrontano sono entrambe alla disperata ricerca dei due punti. I ragazzi di Filipovski continuano a portarsi dietro tutte le difficoltà mostrate in questa stagione ma vengono spinti dall’energia di Datome e Dasic.
I quintetti iniziali sono: per Filipovski, Washington, Traore, Datome, Dedovic e Dasic; per Sacripanti, Koszarek, Bowers, Ere, Williams e Jones.
Il primo quarto finisce 18 – 22, dopo i primi, inguardabili, minuti Caserta si impone con un mini parziale. Per la Lottomatica le buone notizie arrivano solo dal solito Dasic e dal buon rientro di Dedovic. Nella seconda frazione le squadre sono ancora in confusione, commettono molti errori e, per lo più, si affidano ai tiri liberi. Si va al riposo sul 38 – 33.
Al rientro dagli spogliatoi prima i padroni di casa e poi gli ospiti tentano l’allungo, ma entrambe non riescono ad imporsi. Finisce 59 – 57. negli ultimi dieci minuti si continua punto a punto fino allo splendido canestro di Datome che chiude la partita: 74 – 68.
Dal sito ufficiale la dichiarazione di Filipovski a fine partita: “Congratulazioni ai miei giocatori per questa importante vittoria e grazie ai tifosi che ci hanno sostenuto per 40 minuti. Non è stata una bella partita ma quando la gara è importante, le squadre sono nervose e non ne viene fuori una bella gara. Noi ci siamo focalizzati sulla difesa e abbiamo fatto bene in particolare nel secondo e nel quarto periodo, quando abbiamo permesso a Caserta di segnare solo 11 punti. Non è andata bene in attacco, troppe palle perse sin dall´inizio e cattiva esecuzione dei giochi. I nostri tiratori erano nervosi e non riuscivano a segnare. Ma alla fine è stata una vittoria molto importante che ci permette di restare in gioco per qualificarci fra le prime otto. Perché ho iniziato con Djedovic? Perché Smith aveva molto dolore al ginocchio e ha dovuto prendere un dolorifico prima della gara così ho preferito mettere subito Djedovic specie per fare qualcosa di buono in difesa. Vitali? Nessun problema particolare, è solo che in settimana si è fermato per un po´ di tosse, era ancora un po´ debole e per questo ho deciso di non utilizzarlo”.
La prossima partita di campionato si terrà a Montegranaro, contro la Fabi Shoes il 1 maggio.

Andrea Falaschi

SHARE