Home Senza categoria

Virtus Roma: difficile vittoria contro Pesaro

SHARE
virtus - pesaro

Nella sesta giornata del girone di ritorno la Lottomatica vince, faticando, contro la Scavolini Spar Pesaro. Partita non bellissima che si è risolta a favore dei padroni di casa grazie, soprattutto, a Giachetti e Hutson.
La squadra di Boniciolli, reduce dalla sconfitta contro Biella, ancora alla ricerca della giusta chimica, si presenta alla partita con l’infermeria vuota (dopo molto tempo) ma senza Minard. L’americano, infatti, nonostante le buone prestazioni dell’ultimo periodo, non è più un giocatore di Roma. Venerdì, con uno scarno comunicato, la società ha reso nota la risoluzione del contratto. Ora più che mai si è, quindi, in attesa di novità dal mercato.
I quintetti iniziali sono: per Boniciolli, Giachetti, Jaaber, Datome, Gigli e Crosariol; per Dalmonte, Green, Joksimovic, Hicks, Flammini e Williams.
Inizio difficile per la Lottomatica che litiga con il canestro e vede gli ospiti tentare la fuga, 2 – 8. Pronta, però, la reazione guidata da Hutson che riesce a portare i suoi al primo vantaggio 15 – 14. Ma nonostante la grande intensità difensiva i ragazzi di Boniciolli non riescono a scappare. Il primo quarto finisce 21 – 19. Ad inizio seconda frazione sono ancora i padroni di casa a dettare il ritmo con Crosariol, uno dei protagonisti della serata, riescono ad allungare ancora. Vengono poi, però, parzialmente recuperati da Green che infila 7 punti negli ultimi scampoli prima della sirena. 40 – 32 al riposo. Al rientro dagli spogliatoi la partita si fa ancora più noiosa, caratterizzata dalle palle perse e dalla difficoltà di Roma nel trovare il canestro. Williams diventa protagonista e con un parziale di periodo di 11 – 18, Pesaro riesce a chiudere in parità, 51 – 50. Negli ultimi dieci minuti Cinciarini mette paura alla sua ex squadra, segnando il canestro del 55 – 56. La risposta della Virtus arriva da Giachetti che, praticamente solo, riesce a guidare i suoi ad una vittoria meritata. La partita finisce 70 – 61.
Dal sito ufficiale la dichiarazione di Boniciolli. “Sono particolarmente contento per questa vittoria, perché è la prima vittoria da quando sono qui, ottenuta con il nucleo di italiani da protagonisti, un gruppo a cui è stato tolta la coperta di Linus. Con Jaaber che ha difeso in maniera strepitosa su Green, Hutson che ha fatto un ottimo lavoro difensivo su Williams che è come spostare un tir, e Winston ha giocato in maniera più serena. È un successo che segna lo spartiacque del nostro cammino, una gara che significa rientrare in quei programmi originari del presidente, che ha voluto investire sugli italiani. Il rientrare in questi programmi ha richiesto una scelta difficile e coraggiosa da parte della società stessa, ovvero togliere un americano che in questo momento era il migliore per rendimento. Ma questo ha responsabilizzato di più gli italiani che si sono comportati da uomini e non da bambini viziati, dopo anche scontri duri che ho avuto con loro durante il match. Questa è la migliore risposta che i giocatori potevano dare al presidente. E alla eventualità di nuovi innesti in squadra. Sono contento per Corsariol che non ha fatto sentire la mancanza in campo di Hutson e per Giachetti, che dopo un inizio infame, ha saputo riscattarsi nel finale ed essere decisivo. Domenica ci aspetta una gara fondamentale per capire dove siamo arrivati, contro la squadra italiana migliore dell´ultimo decennio, allenata dal ct della nazionale e mi auguro che i miei giocatori italiani vogliano dimostrare il loro valore. Mi auguro poi che il pubblico venga a vedere la nostra crescita e apprezzi il contributo degli italiani. E´ bello poi avere sugli spalti tanti bambini. Oggi forse non si sarà assistito allo show-time, ma comunque a una vittoria importante, determinata dagli italiani. Siamo così a sei vittorie casalinghe consecutive. Questa è la conferma alla mia convinzione che per crescere ci vuole tempo. Io sono qui perché credo nel progetto del presidente. E Siena dimostra che vinci se costruisci nel tempo”.
La prossima partita si giocherà domenica 21 marzo, al PalaLottomatica, contro la Montepaschi Siena.

Lottomatica Virtus Roma – Scavolini Spar Pesaro
70 – 61 (21 – 19; 40 – 32; 51 – 50)
Roma: Giachetti 15, Gigli 2, Jaaber 13, Tonolli ne, Hutson 10, Toure ne, Crosariol 10, Dragicevic 3, Datome, De La Fuente ne, Winston 10, Vitali 7.
All. Boniciolli
Pesaro: Green 10, Sakota 4, Tomassini ne, Van Rossom 3, Hicks 14, Flamini 3, Gjinaj ne, Amici ne, Joksimovic 5, Shaw, Williams 11, Cinciarini 11.
All. Dalmonte
Arbitri: Guerrino Cerebuch, Carmelo Lo Guzzo, Lorenzo Gori

Andrea Falaschi