Home Senza categoria

Virtus Roma: imbarazzante sconfitta contro Lubiana

SHARE
virtus

La squadra di Gentile affonda contro gli ex Becirovic e Ilievski. Hutson e Jaaber in panchina per tutto il secondo tempo.
Dopo la pausa della scorsa settimana riparte l’Eurolega e la Virtus Roma è impegnata sul campo dell’Olimpija Lubiana. La Lottomatica arriva dalla brutta sconfitta in campionato contro Siena ed è ancora priva di Gigli. Lubiana, invece, che ancora non ha mai vinto in Europa, può contare sulla voglia di rivalsa di entrambi gli ex: Ilievski e, soprattutto, Becirovic.
I quintetti iniziali sono: per Zdovc, Becirovic, Ozbolt, Klobucar, Vidmar e Slokar; per Gentile: Jaaber, Minard, Winston, Toure ed Hutson.
Alla fine del primo quarto il punteggio è 23 – 21. La sensazione è che la Lottomatica, nonostante alcune difficoltà, sia ampiamente in partita. Unici veri problemi sono: Becirovic, 12 punti nei soli primi 10 minuti, e le 5 palle perse. Il secondo periodo è un incubo. La squadra smette di giocare: in difesa viene costantemente battuta e in attacco semplicemente non segna. Il parziale del quarto è 25 – 7, si va quindi al riposo sul 48 – 28. Al rientro dagli spogliatoi la situazione non cambia. Lubiana allunga fino al + 25. Gentile si affida alla panchina giocando gli ultimi due quarti praticamente sempre con Giachetti, Tonolli e Crosariol. La partita chiude sul punteggio di 87 – 70.
Brutta situazione per Roma, che in 12 partite tra Campionato ed Eurolega ha raccolto solo 6 vittorie. E se è ancora presto per parlare di crisi, sicuramente si può dire che problemi ce ne sono e non pochi. Si deve, quindi, trovare presto una soluzione per non compromettere definitivamente l’ennesima stagione.
Dal sito ufficiale le dichiarazioni del dopo partita. Gentile: “Abbiamo affrontato la partita con l´atteggiamento sbagliato e siamo andati subito sotto. Non siamo stati in grado poi di reagire. Senza voglia e senza energie è difficile vincere. Per loro era l´ultima chance che avevano per poter sperare di provare ad agguantare la seconda fase e hanno lottato fino alla fine e con tutte le forze. Chiudiamo questa prima parte di Eurolega con 3 vittorie e due sconfitte, e comunque con successi non previsti. Dobbiamo però reagire, rimboccarci le maniche, andare avanti e pensare alla prossima”. Tonolli: ” Non abbiamo affrontato la gara con la mentalità giusta sin dall´inizio. Loro ci hanno aggredito subito in difesa e noi non siamo riusciti a reagire. E invece di tenere in difesa abbiamo lasciato fare loro quello che volevano concedendo così molti tiri facili. Le loro alte percentuali poi hanno contribuito a dare loro fiducia. Ora dobbiamo ripartire dalla difesa perché è questa che ci ha fatto vincere partite difficili contro grandi squadre. Lo dimostra Siena, da cui dobbiamo prendere esempio: domenica contro di noi hanno fatto il break con la difesa e non con le percentuali al tiro. Dalla difesa dobbiamo ripartire”. Vitali: “Questa sconfitta non ha molto a che fare con questioni tecniche, quello che è stato determinante è stato il nostro approccio sbagliato alla gara. Ora ognuno di noi dovrà pensare ai propri errori se vogliamo uscire subito da questo momento difficile”.
La prossima partita di Eurolega sarà, fuori casa, mercoledì 2 dicembre contro il Caja Laboral Vitoria. Mentre domenica 29 novembre, al Palaeur, si gioca l’ottava partita di Campionato contro Cantù.

Olimpija Lubiana – Lottomatica Roma 87 – 70 (23 – 21; 48 – 28; 64 – 48)
Lubiana: Sutulovic, Ilievski 6, Becirovic 24, Klobucar 9, Bavcic 7, Djordjevic 3, Kikowski, Aleksandrov 6, Vidmar 5, Slokar 12, Golubovic, Ozbolt 15.
All. Zdovc
Roma: Giachetti 10, Jaaber 5, Tonolli 4, Hutson 6, Toure 5, Crosariol, Datome ne, De La Fuente 7, Winston 18, Minard 9, Vitali 6.
All. Gentile
Arbitri: Jose Ramon Garcia Ortiz (Esp), Fernando Rocha (Por), Seffi Shemmesh (ISR)

Andrea Falaschi