Home Senza categoria

Virtus Roma: nessun segnale

SHARE

Ad un mese dall’ultima apparizione ufficiale della squadra, la Virtus Roma non da segni di vita se non per alcuni scarni comunicati in cui si annuncia l’addio di Filipovski , l’inizio delle trattative con il Comune per giocare al PalaTiziano e il mancato rinnovo di Satolli (allenatore delle giovanili).

17/06/2011
La Virtus Roma e il coach Filipovski hanno risolto consensualmente il contratto che li legava anche per la prossima stagione, per permettere all´allenatore di accettare un´offerta triennale che gli è stata sottoposta dall´OLIMPIA LUBIANA.
“Ritengo che in questo momento di incertezza fosse giusto permettere a Filipovski di cogliere un´occasione importante per la Sua crescita professionale, mentre la Società ha ancora bisogno di fare chiarezza su alcune questioni importanti prima di poter fare nuove scelte”: queste le dichiarazioni del Presidente Claudio Toti.
“Auguro grandi successi e soddisfazioni a Filipovski – ha aggiunto Toti – e lo ringrazio per la professionalità espressa durante questi mesi alla guida della nostra squadra”.

22/06/2011
Questo il commento del Presidente della Virtus Roma Claudio Toti al termine dell´incontro che si è svolto questa sera con il Delegato allo Sport del Comune di Roma Alessandro Cochi: “Ritengo sia stato un incontro costruttivo dove si sono analizzate le problematiche tecniche dovute alla necessità di ampliare la capienza del Palazzetto dello Sport, riguardo alla quale il Delegato del Sindaco allo Sport Cochi con il direttore del Dipartimento Sport Bruno Campanile si stanno attivando al fine di risolvere la problematica, anche se i tempi sono stretti. Notizie più sicure si potranno avere entro 10 giorni. Anche per altre problematiche affrontate c´è stata una giusta condivisione di intenti”.

25/06/2011
La Virtus Roma ha deciso di non rinnovare il rapporto di collaborazione con Luigi Satolli, il cui contratto era comunque già in scadenza. A Satolli vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto in questi anni al Settore Giovanile della Virtus e gli auguri per il prosieguo della sua carriera.
Inoltre, negli ultimi giorni, sui quotidiani nazionali, si sono rincorse diverse voci, la prima è quella che vedrebbe sempre più lontano dalla Capitale Angelo Gigli, il quale, in scadenza di contratto, non avrebbe ancora ricevuto offerte dalla Lottomatica. Stessa sorte per Jacopo Giachetti, che parte per gli impegni con la nazionale da free agent. Per finire Crosariol in un intervista accusa Tanjevic di non essere stato presente.
Indubbiamente, quella appena conclusasi, si può considerare la peggior stagione dell’era Toti, culminata con la mancata qualificazione ai play off e con la perdita della licenza di Eurolega. Ma tutto ciò non giustifica un tale immobilismo, che anzi può essere visto come l’ennesima aggravante. Ad oggi non si sa se lo sponsor sarà ancora Lottomatica, non si sa dove si giocherà, non si sa se Tanjevic rimarrà, non si sa quale sarà l’allenatore e non si sa quali saranno i giocatori.
La Virtus targata Toti ci ha abituato da sempre ad estati, e non solo, di incertezza e scarsa programmazione ma, forse, visti i risultati raggiunti, è arrivato il momento di cambiare “strategia”.
Aspettiamo i dieci giorni dichiarati dal Presidente, sperando che si inizi presto a delineare la Virtus 2011/2012.

Andrea Falaschi