Home Senza categoria

Virtus Roma, pesante sconfitta contro Bologna

SHARE

Ennesima prestazione deludente della Lottomatica (su tutti Jaaber e Hutson) e dopo le Top16 addio anche alle ultime speranze di conquistare l’accesso alle Final Eight.
Per la penultima partita del girone d’andata del Campionato Italiano di Basket, Roma è impegnata, alla Futurshow Station di Casalecchio, contro l’altra Virtus, la Canadian Solar Bologna. La partita mette in palio l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia, infatti, se la Lottomatica è costretta a vincere per potersi giocare l’accesso nell’ultima giornata, Bologna con la vittoria si assicurerebbe il passaggio. Ancora assenti Tonolli e De La Fuente, problemi per Giachetti e Hutson che comunque scenderanno in campo.
I quintetti iniziali sono: per Lardo, Koponen, Collins, Prato, Sanikidze e Maggioli; per Boniciolli, Jaaber, Minard, Winston, Gigli e Crosariol.
Roma parte subito male, in attacco non riesce a costruire e in difesa non tiene praticamente nessuno degli avversari. Il primo quarto finisce 22 – 12, per la Lottomatica dei punti segnati 10 sono del solo Winston. Nel secondo periodo la Canadian scappa sul +23 con un parziale di 15 – 0. Nonostante la grinta del loro coach, che tra cambi e time – out cerca una reazione, i ragazzi di Boniciolli non rispondono. Si va al riposo sul 47 – 22. Sembra di assistere ad una delle partite della passata gestione, i giocatori sono totalmente disuniti. Al rientro dagli spogliatoi la situazione non migliora e la partita può considerarsi conclusa, il terzo quarto finisce 66 – 42. La partita 81 – 61.
Difficile e inutile commentare questa partita e, più in generale, la squadra. I pensieri di chiunque abbia avuto modo di seguire la Virtus quest’anno sono ben riassunti nella dichiarazione del dopo partita di Boniciolli, comparsa sul sito ufficiale: “Complimenti a Bologna, alla vigilia avevo detto che avremmo dovuto rubare da loro la consistenza e la durezza mentale, ed è quello che loro sin dai primi secondi della gara hanno dimostrato di avere confermando che è proprio questo quello che serve per competere. Quanto a noi, nelle fasi finali della nostra prestazione – che già mi risulta difficile definire tale – mi è venuta in mente una vecchia vignetta di Forattini che presentava un politico piemontese della DC senza volto, senza bocca, senza occhi. Così è ora la nostra squadra. Con un gesto raro, Gentile si è dimesso, quindi è stato cambiato allenatore, è stato cambiato sistema di gioco, le regole, ma siamo punto a capo. Forse è ora di cambiare quello che finora non è stato cambiato, cioè i giocatori. Sembrava che un mese di lavoro, un ritiro, delle buone prestazioni stessero portando a dei risultati, a una crescita. In campo oggi ho visto sguardi vuoti. E non è accettabile giocare in questo modo, con questo atteggiamento, una gara così importante, in una arena del genere, contro un´avversaria simile. Non ci sono più appelli ora. Dopo aver cambiato molto e senza aver avuto risultati, l´attenzione va spostata sui giocatori, sfoltendo il roster: non ha più senso avere 12 giocatori per disputare una sola partita a settimana. Sarà il mercato a dire chi potrà andare e chi potrà arrivare. Ora non abbiamo più tempo”.
La prossima partita di campionato si giocherà domenica 24 gennaio, al Palaeur, contro la Pepsi Caserta.

Canadian Solar Bologna – Lottomatica Virtus Roma 81 – 61 (20 – 12; 47 – 22; 66 – 42)
Bologna: Koponen 16, Moraschini, Collins 8, Fajardo 6, Sanikidze 9, Maggioli 10, Moss 9, Vitali, Prato 12, Fontecchio, Vukcevic 5, Hurd 6.
All. Lardo
Roma: Giachetti 5, Gigli 2, Jaaber 2, Hutson 4, Toure 9, Crosariol 9, Datome, Winston 17, D’Alessio ne, Minard 2, Vitali 11.
All. Boniciolli
Arbitri: Fabio Facchini, Gianluca Mattioli, Evangelista Caiazza

Andrea Falaschi