Home Senza categoria

Virtus Roma sempre più in basso, per il CSKA è tutto (troppo) facile

SHARE
PalaLottomatica

8 sconfitte nelle ultime 9 partite sono troppe, la Lottomatica non vince da quasi un mese.

Per la settima giornata di Eurolega la Virtus Roma è impegnata, davanti al proprio pubblico, contro il CSKA Mosca. La Lottomatica, ancora priva di Datome e Gigli, deve trovare la forza di reagire al periodo nero che la vede protagonista in questa prima parte di stagione.

I quintetti iniziali sono: per Gentile, Jaaber, Winston, De La Fuente, Hutson e Crosariol; per Pashutin, Planinic, Langdon, Siskauskas, Khryapa e Kaun.

Pronti via ed è subito 13 – 0 per gli ospiti. Roma non trova il canestro e si sblocca solo a tre minuti dalla sirena con Winston. Il quarto si chiude 16 – 24, la Virtus riesce a rientrare solo grazie alla difesa. Il secondo periodo è imbarazzante, la Lottomatica praticamente non gioca. Si va al riposo sul 22 – 41. Al rientro dagli spogliatoi la situazione è la stessa. Crosariol esce per 5 falli e ad un minuto dalla fine il CSKA è sul +29 (massimo vantaggio). Finisce 38 – 63. Nell’ultima frazione Roma riesce a ricucire lo strappo esclusivamente perché Pashutin decide di dare riposo ai suoi giocatori migliori. Alla sirena è 57 – 72. E riparte,così, la contestazione dei tifosi, delusi più per l’atteggiamento che per i due punti persi.

Da una qualificazione praticamente certa alle Top16 si è passati a doversela giocare nelle ultime partite, in campionato si è a 4 punti dalla zona retrocessione e le Final Eight di Coppa Italia sono poco più di un sogno. La domanda è sempre la stessa, ma cosa si sta aspettando per fare qualcosa?

Dal sito ufficiale le dichiarazioni di Nando Gentile. “La partita è finita prima ancora di cominciare, perché abbiamo sbagliato atteggiamento sin da subito. La squadra è impaurita, ha perso fiducia, ma oggi non mi aspettavo un atteggiamento del genere. Eppure in questi giorni abbiamo lavorato, si sono allenati bene. Non si possono affrontare le partite senza lottare e senza difesa. Se mi riconosco colpe? L´allenatore è sempre il primo responsabile e specie quando si perde è all´allenatore che vengono date le responsabilità. In questo momento la mia sensazione è che i ragazzi siano impauriti, ma non posso dire che non gliene importa. Dobbiamo continuare a lavorare, riacquistare fiducia. Quella di stasera, contro una squadra che lo scorso anno ha disputato la finale Eurolega, non poteva essere certo la gara del riscatto ma mi aspettavo un atteggiamento diverso. L´unica medicina per riacquistare fiducia è la vittoria”.

La prossima partita di Eurolega sarà mercoledì 16 dicembre, al Palalottomatica, contro il Maorussi. La prossima partita di campionato, invece, sarà, sempre in casa, domenica 13 dicembre contro la Banca Tercas Teramo.

Lunedì 14 dicembre, inoltre, al Palalottomatica andrà in scena “Roma scende in campo”. All’evento, patrocinato dal Comune di Roma, parteciperanno Virtus Roma e As Roma. I giocatori formeranno squadre miste sfidandosi sia a calcio che a basket. Il biglietto, del valore di 5 euro, aiuterà a raccogliere fondi per il WFP, una delle più grandi organizzazioni umanitarie per la lotta alla fame nel mondo.

Lottomatica Roma – CSKA Mosca 57 – 72 (16 – 24; 22 – 41; 38 – 63)

Roma: Giachetti, Gigli ne, Jaaber 2, Tonolli 2, Hutson 18, Tourè 14, Crosariol, De La Fuente 6, Winston 6, Minard 6, Vitali 3.
All. Gentile

Mosca: Kurbanov 5, Keyru 2, Siskauskas 8, Holden 11, Ponkrashov 3, Vorontsevich 3, Langdon 13, Kaun 13, Sokolov, Khryapa 2, Planinic 12, Radenovic.
All. Pashutin

Arbitri: Juan Carlos Mitjana (Esp), Spiros Gontas (Gre), Elias Koromilas (Gre)

Andrea Falaschi