Home Senza categoria

Virtus Roma: Siena e’ piu’ forte

SHARE
virtus

Dopo un primo tempo praticamente perfetto Roma cade sotto lo strapotere della Montepaschi.
La settima partita di campionato vede la Virtus Roma impegnata sul campo della Montepaschi Siena.
Sfida, questa, che negli ultimi anni è stata investita di sempre più significati, tanto da essere considerata da molti La sfida del Campionato Italiano.

Roma si presenta alla partita priva di Gigli e De La Fuente e con un percorso in questo inizio di stagione altalenante, bella in Europa ma un po’ meno in campionato. Siena è, invece, quella macchina perfetta a cui ci siamo, ultimamente, abituati.

I quintetti iniziali sono: per Pianigiani, Mc Intyre, Hawkins, Sato, Stonerook ed Eze; per Gentile, Jaaber, Minard, Winston, Toure ed Hutson.
Nel primo quarto la Lottomatica parte bene e grazie ad un’ottima difesa e al duo JaaberHutson, che insieme fanno 14 punti, chiude sul 16 – 19. Il dato che più impressiona è quello delle palle perse per la Montepaschi, 5. All’inizio della seconda frazione Roma allunga fino al +6 prima che Zisis e soprattutto Mc Intyre con due triple firmano il punteggio sul 38 – 40.
La partita fino a questo punto è una delle più belle di stagione. Siena conferma di essere una delle migliori squadre d’Europa ma Roma dimostra di essere all’altezza.
Al rientro dagli spogliatoi tutto cambia. I ragazzi di Gentile riescono a segnare il primo canestro solo dopo 6 minuti e mezzo. La prima parte del quarto è tutto di marca senese, che si impone con un parziale di 13 – 0, di cui Hawkins è il principale artefice. Nel finale del periodo Roma prova timidamente a rientrare in partita con un mini parziale di 7 – 0. Si chiude sul 58 – 47. Negli ultimi dieci minuti la Lottomatica smette definitivamente di provarci mentre Siena continua con la sua marcia. Finisce 83 – 58.
Si potrebbe dire che la Lottomatica ha giocato 20 minuti perfetti, riuscendo a tener testa alla squadra più forte del campionato. Ma le partite si giocano su 40 minuti e questi 40 minuti hanno detto che Roma ancora non è all’altezza. Considerando la classifica (3 vinte e 4 perse), per la squadra di Toti forse è il momento di fare le prime considerazioni.

Dal sito ufficiale la dichiarazione dell’allenatore Nando Gentile nel dopo partita. “Sapevamo che contro Siena bisognava restare concentrati per quaranta minuti invece non abbiamo affrontato la seconda metà di gioco con la stessa intensità, abbiamo tenuto testa solo per 20 minuti. Nel terzo e nel quarto abbiamo gestito male l´attacco e abbiamo perso troppi palloni. Nel terzo quarto non so come mai ma è cambiata totalmente mentalità, siamo entrati mosci e loro hanno avuto canestri facili in contropiede, e così hanno spezzato la partita. Siena poi ha questa mentalità vincente che li rende quasi imbattibili, una mentalità che si costruisce però solo con il tempo. Come abbiamo fatto in alcune gare di Eurolega, dobbiamo capire che non possiamo permetterci di mollare”.

La prossima partita di campionato sarà domenica 29 novembre, in casa, contro Cantù. Mentre mercoledì 25 si gioca in Eurolega, fuori casa, contro l’Union Olimpija Lubiana.


Montepaschi Siena Lottomatica Roma 8358 (16 – 19; 40 – 38; 58 – 47)


Siena: Domercant 7, Mc Intyre 10, Zisis 16, D’Ercole ne, Eze 7, Carraretto, Sato 11, Lavrinovic 2, Ress 3, Hawkins 15, Marconato, Stonerook 12.
All. Pianigiani

Roma: Giachetti 3, Jaaber 9, Tonolli ne, Hutson 12, Toure 7, Crosariol 4, Datome 3, Winston 5, D’Alessio ne, Minard 12, Vitali 3.
All. Gentile

Arbitri: Fabio Facchini, Gianluca Mattioli, Massimiliano Filippini.


Andrea Falaschi