Home Senza categoria

Virtus Roma: stagione tremenda

SHARE

La Lottomatica Roma perde anche contro Varese e vede complicarsi sempre più la corsa ai play – off.

Come troppe volte è successo in questa stagione, la Virtus parte bene ma si spegne totalmente nei due quarti centrali, provando poi a recuperare (vanamente) nell’ultimo periodo. I problemi sono molteplici ma ciò che colpisce è la mancanza di carattere: anche in questa partita, nell’ultimo quarto, Roma riesce a ricucire lo strappo ma, al momento decisivo, semplicemente si perde. L’eventuale mancato accesso ai play – off, vista l’intera stagione, non sarebbe un gran dramma; se non fosse per la conseguente perdita della licenza triennale d’Eurolega.

 

I quintetti iniziali sono: per Recalcati, Goss, Righetti, Kangur, Stipcevic e Slay; per Filpovski, Smitj, Washington, Traore; Datome e Dasic. Il primo quarto si chiude 15 – 19, Roma con rotazione ormai cortissime è trascinata da Dasic, che infila 11 punti. Nella seconda e terza frazione, come detto, la Lottomatica non gioca permettendo, così, ai padroni di casa una comoda fuga. I periodi si chiudono rispettivamente sul 39 – 28 e 60 – 48. Negli ultimi dieci minuti Smith e compagni, “tornano” sul parquet riuscendo a rimontare fino al 73 – 72. Ma la palla del sorpasso pesa troppo, così come la mancanza di un leader vero cui affidarla, e la partita termina con la nona sconfitta su dodici trasferte.

Dal sito ufficiale il commento di Filpovski a fine partita: “Complimenti a coach Recalcati e alla sua squadra, fatta di giocatori di grande esperienza che hanno punito ogni nostro errore difensivo, in particolare sul pick&roll. Nella seconda metà di gioco abbiamo giocato meglio, specie per quanto riguarda l´intensità: siamo migliorati in difesa e nelle percentuali d´attacco ma questo non è stato sufficiente. E´ stata una gara molto fisica, loro hanno messo grande pressione sui nostri tiratori come Smith, che ha dovuto aspettare il momento giusto per riuscire ad andare a segno. Abbiamo pagato anche la brutta percentuale dalla lunetta, e i tiri liberi, in gare dure come questa, contano molto. Abbiamo ancora problemi di infortuni: abbiamo dovuto fare a meno di Crosariol che è bloccato da una tendinite, mentre Gigli e Vitali non sono ancora al top della loro condizione, ma stanno lavorando duro per tornare presto al meglio”.

La prossima partita si giocherà domenica 3 aprile al Palalottomatica contro la Banca Tercas Teramo.

Andrea Falaschi