Home Senza categoria

Virtus Roma: terza sconfitta consecutiva in Eurolega

SHARE
virtus

Il Caja Laboral Vitoria vince 67 – 60. In virtù del 77 – 65 dell’andata si salva almeno la differenza canestri.

La sesta giornata di Eurolega vede, per il gruppo C, la Lottomatica impegnata sul campo del Caja Laboral Vitoria. Roma si presenta alla sfida in piena situazione di emergenza, non tanto per le assenze di Gigli, Datome e De La Fuente; ma, soprattutto, perché delle ultime 6 partite giocate tra campionato ed Eurolega ne ha vinta solo una (contro Pesaro).

Situazione che ha portato anche ad una rottura con il pubblico, deluso da questo avvio di stagione.

I quintetti iniziali sono: per Ivanovic, Singletary, English, San Emeterio, Teletovic e Splitter; per Gentile, Vitali, Jaaber, Winston, Toure e Hutson.

Il primo periodo finisce 17 – 11. Anche se molto imprecisa al tiro, Roma mostra un discreto gioco. Irriconoscibile Jaaber. All’inizio del secondo quarto Vitoria cerca la fuga, complici numerose palle perse e terribili percentuali per la Lottomatica. Sul 26 – 11 arriva la tanto attesa risposta della squadra di Gentile, che con un parziale di 14 – 1 riapre la partita. Si va al riposo sul 33 – 28. Al rientro dagli spogliatoi la Virtus si perde, come troppo spesso è successo nelle ultime partite, e i padroni di casa ne possono facilmente approfittare. Si chiude sul 53 – 38. Gli ultimi dieci minuti hanno poco da raccontare. Finisce 67 – 60. Roma, spinta da Minard, segna 22 punti riuscendo così almeno a salvare la differenza canestri.

Dal sito ufficiale le dichiarazioni del dopo partita. Gentile: “È stata una gara dura e difficile come ci aspettavamo. Contro una squadra con giocatori esperti che fanno questa competizione da anni. Ma abbiamo giocato con energia e abbiamo lottato per tutti i 40 minuti. E questa era la cosa più importante. Abbiamo ancora dei problemi, ma abbiamo riacquistato un po’ di fiducia. Non abbiamo mai mollato e abbiamo tenuto testa agli avversari. Dopo essere stati sotto di diverse lunghezze, infatti, siamo stati bravi a riportarci in partita, con voglia e determinazione, e così siamo riusciti anche a tenere a nostro favore la differenza canestri”. Vitali: “Non è facile essere contenti dopo una sconfitta ma possiamo dire di esserlo per quello che abbiamo fatto oggi in campo dopo le ultime pesanti sconfitte. La cosa più importante, infatti, al di là del risultato era reagire in questo momento di difficoltà e lo abbiamo fatto. Volevamo vincere, siamo partiti bene ma poi loro sono andati via. Abbiamo sbagliato un po´ troppi tiri per mancanza di sicurezza, ma abbiamo sempre lottato e questo ci fa essere positivi perché ci fa vedere una luce alla fine del tunnel che ci porta a pensare che siamo sulla strada giusta”. Minard: “Si è vista una Virtus diversa dalle ultime gare, più solida, più reattiva, che ha giocato con maggiore intensità e determinazione fino alla fine del match. Siamo rimasti sempre in gara e questo è un bel segnale per la squadra. E poi era molto importante anche tenerli al di sotto delle 12 lunghezze di differenza in modo da mantenere appunto a nostro favore la differenza canestri in vista del passaggio alle Top 16”.

La prossima partita di Eurolega sarà giovedì 10 dicembre, al PalaLottomatica, contro il CSKA Mosca. Domenica 6 dicembre, invece, si giocherà, fuori casa, contro Montegranaro per la nona giornata di Campionato.

Caja Laboral Vitoria – Lottomatica Roma 67 – 60 (17 – 11; 33 – 28; 53 – 38)

Vitoria: Ribas, Micov 5, Buesa ne, Singletary 9, Huertas ne, Eliyahu ne, Teletovic 17, San Emeterio 13, Splitter 15, English 8, Uriarte ne, Barac.
All. Ivanovic

Roma: Giachetti, Jaaber 7, Tonolli 3, Hutson 8, Toure 3, Crosariol 6, Winston 12, Casale ne, Minard 15, Vitali 6.
All. Gentile

Arbitri: Shmuel Bachar (Isr), Matej Boltauzer (Slo), Marko Juras (Srb)

Andrea Falaschi