Home Senza categoria

Virtus Roma: Top16!

SHARE

La Lottomatica Roma vince contro Malaga 81 – 75 e festeggia, così, la già sicura qualificazione alle Top16 di Eurolega. La Virtus, che sta attraversando un momento difficile soprattutto in campionato, mostra, in questa partita, degli evidenti passi avanti rispetto alle ultime uscite ma deve avere più continuità se veramente vuole salvare una stagione quasi compromessa.

I quintetti iniziali sono: per Boniciolli, Washington, Dedovic, Datome, Dasic e Crosariol; per Aito, Tripkovic, Blakney, Blanco, Printezis e Archibald.
Nel primo quarto i padroni di casa partono forte imponendo subito un parziale di 10 – 0. ma Malaga ricuce e chiude la frazione sul 20 – 15. Nel secondo periodo si gioca sempre su una sostanziale parità, si va al riposo con il punteggio di 42 – 40. Al rientro dagli spogliatoi è sempre la Lottomatica a fare la partita ma l’Unicaja non molla: 62 – 60. È solo nelle battute finali, grazie a Washington e Dedovic, che Roma riesce definitivamente ad imporsi: la partita finisce 81 – 75.

Dal sito ufficiale il commento di Boniciolli dopo la partita: “Complimenti alla squadra soprattutto quando siamo andati sotto di cinque perché anche con rotazioni strette (oltre all´assenza di Giachetti, abbiamo tenuto Smith e Gigli a riposo) siamo riusciti a recuperare e restare in gara. Con questa vittoria, con i doppi successi con Charleroi e Brose, si legittima la nostra qualificazione alle Top 16. Oggi abbiamo giocato un buona prestazione specie dal punto di vista dell´atteggiamento contro una squadra che ha delle rotazioni che fanno paura. Ora dobbiamo ritrovare la strada del campionato, fare una bella prestazione a Biella. È importante trovare la continuità di prestazioni, per poter così puntare alla Final Eight di Coppa Italia, che è il nostro secondo obiettivo stagionale dopo quello della qualificazione alle Top 16 di Eurolega”.

La prossima partita di Eurolega sarà giovedì 23 dicembre, fuori casa, contro l’Olympiacos; mentre in campionato si gioca domenica 19 dicembre, a Biella, contro l’Angelico.

Andrea Falaschi