Home Cultura

AQUARIUM alla Diorama Gallery

Sabato 9 aprile il vernissage dell’artista Federico Russo

ROMA – Sabato 9 aprile dalle 18 alle 22 apre le sue porte Diorama Gallery per il vernissage AQUARIUM. La wunderkammer di via della Scalaccia 12 porta alla luce l’esposizione a cura dell’artista Federico Russo e della sua personalissima reinterpretazione delle vedute Piranesiane in chiave metafisica.

L’artista, Federico Russo, nasce a Roma l’11 febbraio del 1989. Sin da giovane si avvicina al disegno, affascinato inizialmente dai graffiti e dalla Street art. Nel 2015 si laurea in storia dell’arte occupandosi di iconologia emblematica fiamminga durante la riforma protestante. Dal 2017 inizia la collaborazione con alcune riviste d’arte e arrivano le prime esposizioni collettive.

Ads

Diorama è un museo, una galleria d’arte e una camera delle meraviglie, allestita da Giano Del Bufalo e Niccolò Maria Mottinelli, nel cuore del Rione Trastevere. All’interno della mostra, sarà allestito uno spazio espositivo con gli accessori ESSENZIALE seta.

Un universo di bestie si aggira per i luoghi simbolo della città e nessuna di loro ha intenzione di andarsene! Da qui in avanti lo studio intensivo su Piranesi ha portato Federico, finalmente, a svelare i suoi quadri dopo un lungo periodo di studio. Nel rappresentare il rapporto fra la città e le sue acque, Federico sommerge Roma intervenendo graficamente su alcune ristampe di incisioni piranesiane. Giambattista Piranesi non è solo il più grande incisore di tutti i tempi, ma è forse anche il più grande interprete delle Antichità Romane. Le sue visioni oscillano fra una rigorosa e ingegneristica osservazione dei monumenti del passato e una loro distorta amplificazione in chiave fantasiosa, offrendo un’interpretazione rivoluzionaria dell’architettura di Roma, che ha per sempre cambiato la storia dell’arte e l’archeologia.

L’artista esporrà le sue opere mostrando la città di Roma nel rapporto ossessivo ed intenso con il Tevere. Relazione contrastante, poiché da sempre il fiume è per la città fonte di commercio e vita, ma allo stesso tempo foriero di inondazioni e morte. Ogni quadro sarà differente l’uno dall’altro, attraverso un personale gusto surreale e metafisico. Caratteristica imprescindibile che impreziosisce ogni opera. Il risultato è quello di un tour esclusivo e segreto della città, occasione unica per fare incontri inaspettati. Elementi come balene, pesci di varia natura, murene e meduse convivono con gli scorci della città eterna.

Sabato 9 aprile – ore 18-22: vernissage
Domenica 10 aprile – ore 11-20: open day
Lunedì 11 e martedì 12 aprile – ore 18-21: apertura serale

INGRESSO LIBERO

Riccardo Davoli

Previous articleIn arrivo un nuovo look per il Palazzo della Regione Lazio
Next articleIn Municipio XI arriva la commissione speciale sul Regolamento