Home Cultura Cinema

Aladdin

SHARE

17La velocità con cui Disney sta traducendo i suoi classici nel formato di action movie è sconvolgente, non segue più ritmi umani, di uno, massimo un paio all’anno, ma si staglia sulle tre o quattro uscite diverse nell’arco di 12 mesi. Il tentativo di sostituire le videoteche dei fan 2.0 della Disney è ormai evidente, non c’è più aspettativa né pubblicità che ne annuncia le uscite, solo produzione e contestuale proiezione in giro per il mondo. Così, a meno di un mese dall’uscita di “Dumbo”, per la regia di Tim Burton, esce nelle sale italiane la versione cinematografica di “Aladdin”. Il film sarà diretto da Guy Ritchie e vedrà nel ruolo del genio della lampada Will Smith. La trama, come tutti i precedenti riadattamenti, seguirà le tracce del cartone animato, anche se sembra lecito aspettarsi dal regista di “The Snatch” una visione di un ladro gentiluomo, classico della filmografia di Guy Ritchie, fuori dagli schemi.

Regia: Guy Ritchie
Sceneggiatura: Guy Ritchie
Interpreti: Will Smith, Naomi Scott, Marwan Kenzari, Billy Magnussen, Mena Massoud
(USA 2019)

Marco Etnasi