Home Cultura Cinema

Harry Potter e la pietra filosofale

Chissà se adesso, venti anni dopo l’uscita al cinema del primo capitolo, l’autrice J.K. Rowling, che scriveva da disoccupata in un bar di Londra perché aveva l’esigenza di farlo, potrebbe immaginare il successo planetario, ed eterno, che la sua saga ha riscosso e continuerà a riscuotere per sempre? Ai posteri l’ardua sentenza, quello che sappiamo noi è che Harry Potter e la pietra filosofale ha aperto le porte in modo straordinario al mondo fantastico di Hogwarts, dei babbani, dei mezzosangue e Lord Voldemort (mi scuseranno i più suscettibili per averlo pronunciato). Un film che un quinto di secolo dopo la sua uscita è ancora un capolavoro per grandi e bambini, che è forse la sua più grande virtù, oltre a tutto il resto.

Regia: Chris Columbus

Ads

Sceneggiatura: J.K. Rowling

Interpreti: Daniel Radcliffe, Rupert Grint, Emma Watson, John Cleese, Richard Harris, Ian Hart

(USA 2001)

Marco Etnasi

Previous articleScavi clandestini: un’attività fin troppo fiorente
Next articleI Municipi VIII e IX insieme per la sicurezza di via di Vigna Murata