Home Cultura Cinema

Rifkin’s Festival

Possiamo quasi arrivare al punto, ormai, di dare una, vaga, descrizione di genere ai film di Woody Allen in base al paese del mondo in cui gira. Riassumendo, gli Stati Uniti, in particolare New York, rappresentano l’amore vero, la Francia l’amore sognato e la Spagna l’amore complicato. Stavolta Woody torna in Spagna per raccontare il grande carnevale interiore di Mort Rifkin, esule newyorkese, ex professore di cinema, in crisi con la propria moglie. Il festival di San Sebastian, nella provincia basca, sarà l’occasione per rimescolare le carte e rimettersi in discussione. Una commedia degli equivoci girata con la solita, grande, indissolubile e cristallina classe di uno dei migliori commediografi di tutto il mondo: Woody Allen.

Regia: Woody Allen

Ads

Sceneggiatura: Woody Allen

Interpreti: Wallace Shawn, Gina Gershon, Louis Garrel, Christoph Waltz, Elena Anaya, Sergi López

(USA-SPA 2020)

Marco Etnasi

Previous articleMontagnola: la street art ‘invade’ la scuola Di Giacomo
Next articleMercato Capasso: al via i lavori entro l’inizio di giugno