Home Cultura Libri

Colle der Fomento. Solo amore

“Giorno e notte, l’ho attraversata col motorino da parte a parte | O in metropolitana sotto il suolo sottostante | La sua forma è la mia forma | La Roma di chi se ne va ma che tanto poi ritorna”. Questa è la storia di Simone “Danno” Eleuteri e di Massimiliano “Masito” Piluzzi, un regalo di minimumfax, il ritratto di un gruppo che non ha fatto semplicemente rap per vent’anni, ma ha contribuito al racconto collettivo di una città complessa e favolosa, tenendo il tempo, creando arte e cultura, restando nelle cose in direzione ostinata e contraria: “Come satelliti sulla città | Catalizziamo l’energia partendo dalla realtà (la realtà)”. Dal contesto di partenza – gli incontri a piazzale Flaminio dei primi anni Novanta, gli spazi autonomi dove fare musica “Suona più forte delle bombe (delle bombe) | Nasce dal niente e si espande (si espande)” – fino all’ascesa, alla costruzione di un genere che ha saputo rivoluzionare radicalmente modelli e parole, il giornalista Fabio Piccolino, incontrando a più riprese i Colle der Fomento, ha cercato di riannodare fili e fare il punto sulla strada che li ha condotti fino a qui: “Puoi non ascoltare ma non puoi cancellare”. Un sogno costante che non si ferma di fronte a un muro, ma esiste e si fa scrittura sempre politica, alla conquista dello spazio urbano.

Colle der Formento. Solo amore
Fabio Piccolino, Simone “Danno” Eleuteri, Massimiliano “Masito” Piluzzi

Ads

minimum fax 2022
Pagine 476
Euro 20

Ilaria Campodonico

 

Previous articleLa Stranezza
Next articleThe Coasters, The very best of