Home Cultura Libri

Confidenza

SHARE

L’ultimo romanzo di Domenico Starnone comincia con un buco nell’albero e con la più classica delle storie d’amore, in double bind con la persona desiderata, condotta senza cervello e su strade che si dividono e ritornano nell’istante subito dopo. Le relazioni coscienziose, equilibrate, da trasmettere con rassicuranti colori pastello, sono di un altro mondo e, come da tradizione, non funzionano quasi mai in letteratura. Felici saranno poi davvero i felici? In questo libro bellissimo, l’amore per la scrittura non è mai invocato, ma è presente ovunque e fa perdere la testa. L’invenzione narrativa di Starnone – con Teresa, Pietro, Nadia – è così perfetta da imporsi come unica distinta regola di svolgimento, imprevedibile però nei suoi effetti (e nel linguaggio che li accompagna) come in tutto quello che lascia dietro di sé: un segreto è qualcosa da maneggiare con molta cura. L’autore è così potente che non temiamo mai un errore, non esiste alcuna possibilità di restare delusi: partecipiamo, facciamo il tifo, scambiamo i vestiti dei personaggi, a tratti quasi non respiriamo. Perché in fondo siamo quelli che pur conoscendo bene la discontinuità del cuore, l’inadeguatezza, gli allontanamenti, un giorno saremo disposti a perderci per sempre, a restare concentrati sui nostri sogni e non voltarci mai più.

Confidenza

Domenico Starnone

Einaudi 2019

Pagine 152

Euro 17,50

Ilaria Campodonico