Home Cultura Libri

Dove sei, mondo bello

Non sono d’accordo con il New York Times (sorrido), ma “Dove sei, mondo bello” non è il miglior libro di Sally Rooney, fino ad ora, come riportato in copertina. Intendiamoci, sarebbe magnifico saper scrivere come lei. Acuta, moderna, ironica, Rooney è una giovane donna nata a Dublino nel 1991 e laureata al Trinity College in Letteratura americana, con un curriculum di molto rispetto e già considerata da critica e pubblico l’autrice più talentuosa della generazione Millennial. I suoi racconti sono stati pubblicati da subito sulle più importanti riviste letterarie. Il suo romanzo d’esordio, Parlarne tra amici (vincitore del National Book Award sezione International Author of the Year 2018) e il successivo Persone normali sono entrambi pubblicati da Einaudi. Alice, la protagonista, Eileen, Simon e Felix si incontrano, non si capiscono, si allontanano, si amano vorticosamente e descrivono la vita quotidiana a trent’anni. Precari anche nei sogni e nei sentimenti, a tratti sfiduciati si scopriranno alla fine degni di quanto viene loro riconosciuto. Senza illudersi, giacché la passione non ottiene mai perdono. Tanto più il perdono di chi ha scelto (o si è ritrovato) a lasciarsi vivere di ricordi e antiche predilezioni, sfuggendo quando possibile alle scelte, girando a vuoto per determinare alfine altrettante sbiadite azioni.

Dove sei, mondo bello

Ads

Sally Rooney

Einaudi Supercoralli 2022

Pagine 312

Euro 20

Ilaria Campodonico

Previous articlePojana e i suoi fratelli
Next articleCoda, i segni del cuore