Home Cultura Libri

È stato cosí

SHARE

“Gli ho sparato negli occhi.”. È stato cosí, è andata così: una moglie infelice, consumata dall’infedeltà del marito, da un sentimento autolesionista. Questo è il secondo romanzo di Natalia Ginzburg, pubblicato nel 1947: un grande libro in poco più di cento pagine per mettere in scena un amore disperato dall’inizio, per rappresentare la solitudine in tutte le sue possibilità, per scovare vuoti pericolosi che spesso capita di riempire con risposte sbagliate pur di non andare incontro alla verità delle cose. Non basta desiderare a lungo qualcosa, o credere di farlo, affinchè questo accada. E non serve prendere tempo, aver fiducia che un giorno tutto andrà al giusto posto, che troveremo una rinnovata confidenza, una profonda condivisione. Quanto è più facile ferirsi, scoprire il fianco, non riuscire a difendersi, non nascondere le cicatrici del disamore! Nel mutamento di tutti i paradigmi e dei sogni, durante la lettura l’occhio diventerà improvvisamente pluriprospettico in un intreccio di dialoghi, incontri, fughe. Dopo una storia come questa, saremo di nuovo immersi nel nostro presente, dominati da una forte suggestione e da un feroce disagio che non andrà via tanto in fretta: faremo ritorno dopo aver visitato gli angoli più privati e sentimentali della nostra esistenza, passata e futura.

È stato cosí
Natalia Ginzburg
Prefazione di Cesare Garboli
Con uno scritto di Italo Calvino
Einaudi 2018
Pagine 128
Euro 11

Ilaria Campodonico