Home Cultura Libri

Giorni felici

“I momenti felici quando passano sono quelli che fanno più male”. 448 pagine per esorcizzare una fine, per raccontare una qualunque storia d’amore. Quale? Invenzione e realtà concorrono a mettere in scena una vicenda complessa – percorso di conoscenza e incontro con l’altro – una materia che richiede spazio, libertà e cuore aperto. Giorni felici è l’ultima graphic novel di Giulia Spagnulo, in arte Zuzu, pubblicata ancora una volta da Coconino Press: una raccolta delle cose che ci seducono di più, di quello che potevamo essere e non siamo mai stati, tra parabole di amori incantati, labirinti di consolazione, ossessioni e momenti di contentezza. Il nucleo del racconto è la doppia vita di Claudia, una giovane donna dotata di uno strano corpo che muta e cambia forma (zanne da cinghiale, ali e coda), forte e combattiva, delicata e impaurita. Una sopravvissuta, riemersa da una lunga relazione tossica con Giorgio, il solito grande amore che si accompagna da sempre a un altrettanto grande dolore; e Piero, l’amore puro, la buona strada, la seconda possibilità, di fronte alla quale Claudia sarà costretta a guardare la sua ferita e diventarne consapevole. Soltanto allora, con candore e precisione, senza compiacimenti, lamenti e vuoti moralismi, saprà ritrovarsi e portare a compimento la trasformazione per provare a tornare felice.

Giorni Felici

Ads

Zuzu

Coconino Press – Fandango 2021

Pagine 448

Euro 25

Ilaria Campodonico

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 7.622 i nuovi casi, il rapporto con i tamponi è al 13,6%
Next articleSesso e pandemia: cos’è cambiato